Al Medinblu "Era Vulgaris", la personale di Roberto Giriolo

Definiti i giorni e gli orari in cui la mostra è visitabile

Il Contenitore di idee, progetto artistico dell’Hotel Medinblu dedicato agli artisti del territorio e curato da Alessio Laganà, lancia la nuova mostra: Era vulgaris, personale di Roberto Giriolo -  che si svilupperà negli ambienti dell’Hotel a partire dal 22 febbraio 2020 -  attraverso un percorso espositivo dedicato interamente al ricco ciclo di opere nate sotto quel segno, ma realizzate con tecniche e media molto differenti.

Era vulgaris, è la denominazione sotto la quale si raccolgono un’ampia serie di opere realizzate da Roberto Giriolo nell’ultimo decennio (per l’esattezza a partire dall’anno 2007), tutte accomunate da una determinata cifra stilistica e da una profonda riflessione critica riguardo uno specifico campo d’indagine. Ovvero l’uomo e l’habitat contemporaneo in cui vive, nell’era vulgaris: l’era della standardizzazione e della sterilizzazione culturale. Giriolo pone l’uomo al centro del suo destino, con tutte le sue contraddizioni, raccontandone le gesta e gli affanni che nel tempo lo hanno annichilito e reso quell’ “ominide evoluto”, che però pare regredire nelle attitudini al suo rango più meschino: quando egli giunge a sacrificare ogni responsabilità e dignità intellettuale, perdendo la libertà di pensiero, parola e azione, in favore di una più comoda omologazione di massa e in ottemperanza al più subdolo e spietato capitalismo di matrice occidentale. Ricorrendo a pennellate e cromie esplosive o a un segno grafico duro e istintivo – entrambi elementi ereditati da un certo Espressionismo e Graffitismo americano –, ai giochi di senso e parole sulle scie Dada e Pop, l’artista interpreta così le sue grandi tele o le tavole in legno, i collage, gli acquarelli, le stampe digitali.

Un progetto ambizioso quello realizzato da Alessio Laganà in collaborazione con l’Hotel Medinblu che vuole fare dell’Hotel stesso un punto di riferimento culturale per la città di Reggio Calabria. Un programma ricco di contenuti che vuole rafforzare il connubio tra arte e ospitalità per lo sviluppo del territorio e per una crescita sociale e culturale. Per tutte le informazione sugli eventi potete seguire il sito www.hotelmedinblu.com o chiamare al numero

La mostra di Giriolo sarà visitabile presso l’Hotel Medinblu con le seguenti modalità

Da lunedi al sabato dalle ore 16.00 alle ore 20.00

Domenica e festivi dalle ore 11.00 alle ore 20.00

Ingresso libero

Per info   0965 312982

https://www.facebook.com/medinbluhotel/?ref=bookmarks

www.hotelmedinblu.com

Roberto Giriolo, nato nel 1974 a Cataforìo (RC) dove attualmente vive e lavora, è un artista multidisciplinare, principalmente pittore e disegnatore, ma anche poeta e musicista. Le sue opere sono state esposte in Italia e in Europa, in occasioni di numerosi eventi come: Arte e dintorni, Sezione Calabria della 54° Biennale d’Arte di Venezia, Villa G: Zerbi, RC (2011); Fuoriluogo, Galleria Technè Contemporary Art, RC (2012); Greguerias Mediterranea Opera 30, Università Mediterranea, RC (2012); De rerum natura, Galleria Monogramma, Roma (2012); Fiart, VI ed. Fiera Internazionale d’Arte Contemporanea, Granada, Spagna (2015); Era Vulgaris,, CRAC, Lamezia Terme (CZ); Modernolatria | Boccioni +100, Galleria Nazionale di Cosenza (2017); Un’immaginifica realtà, Nero9 Gallery, Milano (2018).