Motta San Giovanni, la scuola non si ferma e guarda al futuro

Già da lunedì partirà il servizio scuolabus per tutto il territorio

“Nuovi ambienti, più sicuri e accoglienti. Nuova dislocazione delle classi, attenzione a tutti i protocolli di sicurezza e un canale di dialogo sempre aperto con l’istituzione scolastica e le famiglie del nostro territorio. Sono questi gli elementi che caratterizzano l’inizio dell’anno scolastico a Motta San Giovanni”.

A dichiararlo è l’assessore alla Pubblica Istruzione Carmelita Laganà che, insieme al dirigente scolastico Fortunato Praticò e a tutto il corpo docente, ha accolto e incontrato gli studenti frequentanti l’istituto comprensivo in questi primi giorni di scuola.

“Grazie all’ottimo lavoro degli uffici comunali – aggiunge l’assessore – e alla giusta sinergia con il dirigente scolastico e i responsabili di plesso, siamo riusciti a garantire la regolare apertura delle scuole del nostro territorio senza la necessità di rimandare questo momento così importante per la nostra comunità. Con il contributo regionale, integrato con fondi anche comunali, abbiamo accolto le richieste dei genitori, fatte nostre le indicazioni del responsabile della sicurezza indicato dalla scuola, eseguiti tutti i lavori necessari per garantire il giusto distanziamento, sanificato tutti gli edifici scolastici dopo le ultime elezioni, anche quelli non sede di seggio, e fatte varie simulazioni per assicurare tutti i servizi scolastici”.

“Già da lunedì – continua la delegata alla Pubblica istruzione – partirà il servizio scuolabus per tutto il territorio, sanificheremo ogni giorno le vetture utilizzate e soddisferemo le esigenze di quasi tutte le famiglie. Siamo già pronti anche per la mensa scolastica, abbiamo già in atto la convenzione per l’assistenza educativa e intendiamo riprendere il progetto educativo a Serro Valanidi. L’Amministrazione comunale, anche su impulso del sindaco Giovanni Verduci, presta da sempre molta attenzione al mondo della scuola. Nell’accorpamento, inevitabile, con il comune di Montebello abbiamo chiesto e ottenuto di mantenere la denominazione, l’ufficio di presidenza e di segreteria a Lazzaro, senza perdere alcun codice scuola e senza subire alcuna diminuzione in termini di servizi garantiti agli studenti e alle loro famiglie. Inoltre, tutti gli edifici scolastici hanno un proprio fascicolo completo in ogni suo documento e autorizzazione e, già nei prossimi mesi, saranno comunque interessati da importantissimi lavori di riqualificazione che trasformeranno il patrimonio immobiliare del nostro Comune”.   

“Assistendo all’ingresso a scuola dei nostri studenti – conclude l’assessore Carmelita Laganà – li ho visti emozionati ma tanto desiderosi di riappropriarsi di un loro ambiente. Dietro le mascherine tantissimi sorrisi celati, i loro occhi lucenti e commossi mi hanno trasmesso una forte luce di speranza e di amore.  Con lo slogan “La scuola non si ferma“ auguro buon anno ai ragazzi e a tutto il personale scolastico che ringrazio profondamente per quanto già fatto in questo ultimo mese”.