Misure di prevenzione anti covid, la Fil incalza l’Asp: ‘Quali iniziative a tutela di lavoratori e utenti?’

Il Commissario nazionale Giuseppe Martorano scrive anche al Prefetto: ‘Non possiamo farci trovare impreparati’

La Fil CNal ha formalmente chiesto agli organi amministrativi dell’ASP di Reggio Calabria di illustrare le misure messe in campo dal nuovo Responsabile per la Prevenzione e la Sicurezza atte a garantire la salute e la sicurezza dei lavoratori e dei cittadini utenti nelle strutture dell’Azienda Sanitaria Provinciale, coinvolgendo nella richiesta anche il Prefetto di Reggio Calabria.

Non farsi trovare impreparati

La richiesta è stata recapitata con una pec all’Asp di Reggio Calabria, dal Commissario nazionale alla sanità del CNal, Giuseppe Martorano, che ha ricordato come, con la delibera della Commissione straordinaria (n° 670 del 13 agosto 2020), sia stato nominato l’ingegnere Giovanni De Domenico quale responsabile del servizio di prevenzione protezione (Rspp).

In questo periodo – sin legge nella nota diffusa dalla Fil CNal - assistiamo ad una recrudescenza dei contagi da Covid 19 che sta interessando proprio la nostra provincia: non possiamo farci trovare impreparati e dunque chiediamo che siano rese pubbliche tutte le iniziative messe in campo dal dott. Ing. Giovanni De Domenico, nominato la scorsa estate.

“Ci auguriamo che gli interessati, ognuno per la propria competenza, siano in grado di rassicurarci sull’efficacia delle soluzioni adottate per porre un limite al dilagare del contagio che – conclude la nota - vede la nostra provincia quasi sempre in testa sulle altre provincie della Calabria”