Reggio, una 'panchina rossa' come simbolo di lotta alla violenza sulle donne

L'installazione della panchina rossa avverrà in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne. Non sarà l'unica a colorare la città

La "Panchina rossa" arriva anche a Reggio Calabria. Il simbolo della lotta alla violenza sulle donne, diffuso ormai in tutto il mondo, sta per essere installato anche nella città dello Stretto grazie all'iniziativa della Giunta comunale.

Una panchina rossa anche a Reggio Calabria

Gli assessori della giunta comunale Palmenta e Delfino (delegati rispettivamente alle Pari opportunità ed al Welfare), in occasione dellaGiornata Internazionale contro la violenza sulle donne il Comune di Reggio Calabria, hanno decso di installare una panchina rossa nel centro città.

Simbolo e monito contro la violenza di genere, per la nuova installazione è stato scelto il Largo La Face (zona Piazza Castello).

"Un atto dovuto per tenere alta l’attenzione su quanto accade ogni giorno sotto i nostri occhi. Quella che ci apprestiamo a vivere, in piena pandemia, sarà una giornata diversa dalle altre ma non per questo meno importante".

Il primo passo di un percorso condiviso con le associazioni del territorio

Sarà l’inizio di un percorso condiviso con la Rete di associazioni e Istituzioni “25 Novembre e oltre”, costituita a Reggio Calabria su impulso della Consigliera di Parità della Città Metropolitana, Paola Carbone, già nel mese di Ottobre dello scorso anno, ai cui scopi e programmi anche questa rinnovata amministrazione intende aderire, nella logica condivisa che le tematiche inerenti alla lotta contro la violenza, non possano e non debbano essere affrontate solo in questa giornata.

Per questo l’attenzione su queste tematiche proseguirà “oltre il 25 Novembre” con il progetto “panchine rosse e fucsia parlanti” da installare in altre le zone della Città di Reggio Calabria, specie quelle periferiche, che “parlino”, attraverso un corredo d’informazioni con diverse forme di supporto, alle cittadine ed i cittadini dei fenomeni di violenza di genere e discriminazione, coinvolgendo concretamente le realtà associative e di quartiere.

"Questa amministrazione, con incondizionata applicazione delle Convenzione di Istanbul e Cedaw, promuoverà ogni azione necessaria affinché si possa concretizzare una programmazione accurata in ordine alla prevenzione e al contrasto alla violenza di genere e contro ogni forma di discriminazione creando appositi spazi di crescita e realizzazione di un percorso culturale necessario ad elidere il divario di genere".

Sabato 28 novembre alle ore 15:00 accanto alla panchina rossa le associazioni aderenti alla rete presenteranno il programma dettagliato con un evento in diretta Facebook.