Battaglia dello Zillastro, Barillaro: "Non bisogna dimenticare i valorosi paracadutisti"

A Oppido Mamertina si celebra il 76° anniversario della Battaglia dello Zillastro. Le parole del sindaco Bruno Barillaro

In commemorazione del 76° anniversario della Battaglia dello Zillastro, i paracadutisti dell’ Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia (Sezione di Reggio Calabria)  ricordano i loro caduti con la cerimonia che avrà luogo domenica 8 settembre in Aspromonte, presso i piani dello Zillastro (comune di Oppido Mamertina).

L’evento intende fare memoria di una delle pagine più drammatiche ma  dimenticate dalla storia del ‘900 e  che i nostri paracadutisti non vogliono consegnare all’oblio. L’episodio a cui si fa riferimento è la spietata quanto disperata  battaglia che, nel  settembre del 1943,  coinvolse circa 400 paracadutisti italiani del 185° Reggimento della divisione “Nembo” e 5.000 soldati anglo-canadesi.

I numeri decisamente  impari determinarono, a seguito dell’esaurimento delle munizioni,  un estremo corpo a corpo  nel quale persero la vita cinque valorosi soldati  italiani, numero questo relativo ai caduti  finora accertati ma ancora in via di definizione. La cerimonia, che prenderà avvio nei pressi del crocefisso di Zervò per poi continuare con l’omaggio al Monumento ai caduti,la liturgica eucaristica e gli interventi delle autorità, vuole onorare il valore di quei paracadutisti che sacrificarono la propria vita, fedeli al proprio dovere e ai propri ideali.

«Per l’amministrazione comunale questo evento commemorativo rappresenta un momento molto importante» ha commentato il sindaco di Oppido Mamertina, Bruno Barillaro«Durante il mio mandato ho dato molta attenzione al sito in cui si è svolta questa battaglia, tant’è che abbiamo realizzato una lapide, un altare e altre strutture adiacenti per rendere più agevole l’accesso a questo luogo, che è tutt’ora in via di riqualificazione».

Seguici su telegramSeguici su telegram