Coronavirus, Conte: 'La 'Zona Rossa' si estende a tutto il territorio italiano'

Il Premier Conte annuncia misure ancora più severe per contenere l'epidemia

Italia Protetta. Addio alla "Zona Rossa". Da domani (10 marzo) tutte le norme che fino ad oggi riguardavano la parte settentrionale del Paese, varranno per tutto il territorio italiano. Di seguito le dichiarazioni del Premier Giuseppe Conte in conferenza stampa.

Abbiamo adottato una nuova decisione. Siamo ben consapevoli di quanto sia difficile cambiare le nostre abitudini. Capisco le famiglie ed i giovani. Purtroppo tempo non ce n'è. I numeri dicono che stiamo avendo un numero in crescita di contagi, persone in terapia intensiva e persone decedute. Le nostre abitudini vanno cambiate ora per il bene dell'Italia. Lo dobbiamo fare subito e ci riusciremo solo se tutti ci adatteremo a queste norme. Abbiamo deciso di attuare misure più stringenti per contenere l'avanzata del Coronavirus, tutelando la salute dei cittadini. 

Non ci sarà più la zona rossa, ma sul tutto il territorio della penisola -dichiara Conte- dovranno essere evitati gli spostamenti se non per casi di lavoro, necessità estreme o salute. Divieto di assembramenti all'aperto. Comprendiamo la voglia dei giovani, ma non ci possiamo permettere occasioni di aggregazione che vogliono dire contagio.

Sono consapevole della responsabilità, ma bisogna intervenire per proteggere le persone più fragili e vulnerabili. Non si può abbassare la guardia, è il momento della responsabilità.

Oggi nel prendere queste misure -conclude il Premier- dobbiamo pensare anche a chi rischia la propria salute per curare la salute del prossimo. La decisione più giusta è restare a casa. Da oggi su tutto il territorio varranno quelle misure che fino ad oggi riguardavano Lombardia e alcune province. Non c'è motivo anche per il quale debba proseguire il campionato di calcio. Verranno interrotti. Le attività scolastiche verranno sospese fino al 3 di aprile.