Calabria, incontri degenti e familiari in ospedale: il Consiglio approva la proposta

L’ingresso dei familiari dei pazienti critici all’interno delle strutture ospedaliere diventa legge grazie al voto all'unanimità del Consiglio Regionale della Calabria

"La proposta N.100/XI, da me presentata in data 31/05/2021, con la quale chiedevo di disciplinare l’ingresso dei familiari dei pazienti critici all’interno delle strutture ospedaliere, è legge; votata all'unanimità da tutti i colleghi Consiglieri che ringrazio per il garbo istituzionale e per la disponibilità".

Lo afferma il Segretario-Questore dell'assemblea regionale della Calabria, Graziano Di Natale, che così prosegue:

"Finalmente anche la Regione Calabria sarà dotata di un provvedimento di legge basato sulla dignità, sul calore umano e sul rispetto. La mia iniziativa era stata redatta unitamente al parere degli addetti ai lavori che ringrazio per la proficua sinergia. Si tratta di una legge facilmente attuabile. Inoltre, aspetto da non sottovalutare, non comporta variazioni in aumento o in diminuzione a carico del bilancio regionale".

Il Vicepresidente della commissione regionale contro la 'ndrangheta aggiunge:

“Quale massima istituzione regionale, era importante fornire rassicurazioni ai calabresi per garantire, in condizioni controllate e sicure, gli incontri in ambito ospedaliero tra degenti e familiari. Si tratta -conclude- di un ottimo risultato centrato. Dovuto e fortemente pensato per chi soffre nel letto di un ospedale lontano dai propri cari.

Nessuno deve rimanere indietro. Scritta una bella pagina di solidarietà. In Calabria servono proposte concrete ed incisive e per questa serie di ragioni il nostro impegno prosegue".