Rifiuti tossici in Calabria, l'interrogazione di Sofo all'UE: 'La nave veleni è ancora lì'

Discariche rifiuti tossici, Sofo ricorda all'UE: 'Sono lì ad inquinare Paese e genti'

L'Eurodeputato della Lega Vincenzo Sofo presenta un'interrogazione all'Unione Europea sulla questione dei depositi di rifiuti tossici in particolar modo soffermandosi sui depositi illegali di rifiuti tossici come navi dei veleni in Calabria.

Sofo: 'Rifiuti tossici lì a inquinare il nostro Paese e le nostre genti'

Rifiuti Tossici

“E’ impensabile che gli italiani scoprano da un giorno all’altro che dietro casa loro possa arrivare una discarica di scorie nucleari quando, come emerge dalle centinaia di inchieste sulle ecomafie, magari già hanno sotto i loro piedi depositi illegali di rifiuti tossici che causano loro tumori e malattie varie. Ricordo a Conte e al ministro Costa che vergogne come la Terra dei Fuochi in Campania, il cimitero delle navi dei veleni in Calabria o le discariche in Val d'Agri sono ancora lì a inquinare il nostro Paese e le nostre genti".

"Mi sono subito rivolto alla Commissione europea, prosegue Sofo,  per segnalare che è questa l’urgenza più impellente per l’Italia e per chiedere dunque di intervenire nei confronti del Governo per sollecitare l’uso di una quota del Recovery Fund per un’opera di mappatura e bonifica dei territori inquinati.

"Invece che rincorrere i deliri di Greta Thunberg, le istituzioni si adoperino per la vera e concreta difesa del nostro ambiente”.

Così l’eurodeputato della Lega Vincenzo Sofo ha annunciato la propria interrogazione parlamentare alla Commissione UE sul tema dei depositi di rifiuti tossici in Italia.