Nuovo sbarco di migranti nella locride: il venticinquesimo negli ultimi mesi

Appena sbarcati, tutti i migranti (26 persone tra iraniani e iracheni) sono stati sottoposti al test del tampone molecolare

Erano a bordo di una barca a vela di dieci metri in balia del mare particolarmente mosso. Ventisei migranti di nazionalità iraniana e irachena sono stati soccorsi dalla Guardia costiera a molte miglia di distanza dalla costa di Bovalino, in provincia di Reggio Calabria.

L'imbarcazione è stata raggiunta da unità della Guardia costiera. Non potendo trainare, per le cattive condizioni atmosferiche e del mare, la piccola imbarcazione a vela, i migranti sono stati trasferiti in una delle motovedette della Guardia Costiera e condotti in sicurezza nel porto di Roccella Ionica dove sono giunti prima dell'alba.

Appena sbarcati, tutti i migranti sono stati sottoposti al test del tampone molecolare e di seguito sistemati momentaneamente nel centro di primo soccorso e accoglienza di Roccella, struttura messa a disposizione dal Comune reggino e gestita dalla locale sezione della Protezione civile.

Con quello di stamattina è salito a 25 il numero degli sbarchi che si sono finora verificati nella sola striscia di costa della Locride negli ultimi tre mesi.