Emergenza Covid, la Calabria corre ai ripari. Scuole medie e superiori chiuse

Tutte le misure che la Regione Calabria sta per adottare

Sta per essere firmata dal vice presidente della Regione Calabria Nino Spirlì una nuova ordinanza che prevede restrizioni per un periodo di due settimane.

Considerato l'alta percentuale di contagi delle ultime 48 ore, il vice presidente ha già contattato i vari sindaci delle città più importanti della Calabria nonchè le varie istituzioni ed i capigruppo del Consiglio regionale, per metterli a conoscenza delle nuove decisioni che serviranno a monitorare e limitare l'andamento dei contagi.

In particolare le scuole superiori e le scuole medie rimarranno chiuse con didattica a distanza mentre rimangono aperte con didattica in presenza le scuole primarie ed asili.

I parenti dei degenti in ospedale non potranno accedere nelle strutture ospedaliere e nemmeno nelle RSA o poliambulatori.

Limitazioni anche alle visite specialistiche non urgenti mentre rimangono aperti i poliambulatori per persone affette da patologie particolari.

Infine un coprifuoco notturno dalle ore 24:00 alle 5:00 del mattino.

Nella giornata di domani capiremo esattamente da quale giorno verrà applicata l'ordinanza.