"Parole in battere e levare". All'Hotel Medinblu Massimo Barilla

La performance poetico-musicale, che avrà luogo sabato 19 gennaio alle ore 19.00 presso l’Hotel Medinblu

Reduce dalla partecipazione alla XIII edizione del Malta Mediterranean Literature Festival, Massimo Barilla, drammaturgo, poeta, e regista teatrale reggino, presenta in forma performativa, per la prima volta nella sua città, il proprio lavoro poetico. Un format originale tra parole e musica, un viaggio attraverso ritmi e suoni, che prova a restituire il particolare carattere di una poetica che nasce in forte relazione con la scrittura per il teatro.

La performance poetico-musicale, che avrà luogo sabato 19 gennaio alle ore 19.00 presso l’Hotel Medinblu ****, si inserisce nel programma di eventi  della seconda edizione del Contenitore di Idee, progetto realizzato dello stesso Hotel in collaborazione con Banca Generali e curato artisticamente da Alessio Laganà.

Un viaggio tra due lingue, l’italiano e il dialetto, che scorre attraverso il dialogo con le musiche originali del compositore Luigi Polimeni (pianoforte e synth), altro componente storico di Mana Chuma Teatro.

“Nella mia produzione drammaturgica, - racconta Massimo Barilla - come in quella poetica e letteraria, ho da sempre utilizzato indifferentemente l’italiano e un dialetto alto, ricercato, trattato come lingua.

Come tra due poli, dotati di un potere attrattivo e magnetico, mi sono spostato ora su un crinale linguistico-sonoro, ora sull’altro. A volte sono rimasto in mezzo mescolando i piani come un alchimista.

L’ho fatto senza scegliere consapevolmente, in maniera quasi naturale, come se di volta in volta fosse la materia stessa della scrittura a richiedere la propria lingua, a scegliere la propria forma, il proprio ritmo, i propri suoni.

Partendo da queste funzioni diverse e complementari, e dalla opposta struttura compositiva e ritmica, ho pensato ad una sorta di contrappunto poetico-letterario per condividere e misurare in maniera performativa queste due anime parallele della mia scrittura.”

Dopo la brillante apertura  con la mostra fotografica “Vanishing World” di Massimo Rumi  inaugurata presso l’Hotel Medinblu****  a dicembre e tuttora visitabile fino al 14 febbraio,  il  Contenitore di Idee amplia i propri orizzonte dando spazio anche al teatro e alla letteratura.

Un programmazione ricca di contenuti  che si protrarrà fino alla tarda primavera, con l’intenzione di rafforzare il connubio tra arte e ospitalità per lo sviluppo del territorio e per una crescita sociale e culturale.

Per tutte le informazione sugli eventi potete seguire il sito www.hotelmedinblu.com o https://www.facebook.com/medinbluhotel/ o chiamare al numero 0965 312982