Reggio si prepara al FilmFest 2022: il programma e le novità della 16esima edizione

Un festival internazionale simbolo del rilancio dell'industria cinematografica che parte dal territorio calabrese

L’estate reggina è pronta ad accogliere anche per quest’anno la straordinaria kermesse del Reggio FilmFest.

La sedicesima edizione si aprirà con la conferenza stampa del 22 agosto e vedrà tante novità a partire dalla location del Waterfront che ospiterà i protagonisti nelle serate in programma dal 24 al 27 agosto.

Fortemente attrattiva per il pubblico e soprattutto per gli operatori del Cinema sarà la location geografica in cui si svolgerà il Festival, ovvero la Città Metropolitana di Reggio Calabria situata sullo Stretto di Messina, che rappresenta uno snodo cruciale e strategico sul Mediterraneo e che riecheggia storia, miti e cultura.

Questa XVIª Edizione si pone l’obiettivo di rappresentare un Festival internazionale simbolo e identità della rinascita e rilancio di una industria cinematografica, a partire dal territorio calabrese.

Il programma di questa edizione presenta 12 cortometraggi in selezione ufficiale al concorso Millennial Movie e una retrospettiva cinematografica di vari film girati nel territorio calabrese dove registi, autori, attori, attrici, dop, scenografi ed altri protagonisti parteciperanno per raccontare la propria esperienza professionale nel film accanto ai propri compagni di viaggio.

La Giuria vedrà la presenza di volti noti del mondo cinematografico.

La Direzione Artistica, che da quest’anno il Direttore Generale ha affidato all’attore reggino Gianni Federico intende, quindi, scommettere sulla valorizzazione e diffusione di produzioni artistiche originali di elevato contenuto artistico che non hanno avuto la distribuzione nelle sale cinematografiche, così che la proiezione durante il Festival diventi un’occasione irripetibile al fine di diffonderle, e renderle maggiormente visibili e interessanti per il mercato della distribuzione extra-nazionale.

Grande rilevanza in questa edizione, come da tradizione, la scelta di temi legati al sociale come quelli che vedranno protagonisti i detenuti con la storica sessione “Cinema dentro e fuori le Mura”, la proiezione presso la Casa Circondariale, e l’ambiente.

Novità assoluta sarà il progetto di ricerca internazionale “A Girls'Eye-view: Girlhood on the Italian screen since 1950s" diretto a rappresentare il mondo dell’adolescenza femminile nel cinema italiano, grazie alla Partnership siglata tra il RCFF, l’University of Exeter (GB) e l’Università Sapienza di Roma.

Per la serata finale saranno assegnati i Premi storici del RCFF: “Leopoldo Trieste” Miglior Attore, “Raf Vallone” miglior attore emergente, “Gianna Canale” miglior Attrice, “Oreste Lionello” miglior doppiatore, e per questa edizione la Direzione ha istituito il Premio “Giacomo Battaglia” per il miglior attore non protagonista, come dedica all’attore reggino scomparso prematuramente.

La XVIª edizione del RCFF è cofinanziato dalla Fondazione Calabria Film Commission e dal Ministero della Cultura – Direzione Generale per il Cinema con il patrocinio della Camera di Commercio di Reggio Calabria, l’Ufficio del Garante dei diritti dei detenuti di Reggio Calabria.