Reggio, istituzionalizzato il premio Rhegium Julii

Al termine della conferenza è stata apposta la firma al protocollo che sancisce ufficialmente l’istituzionalizzazione già ratificata dal Consiglio metropolitano

Una edizione importante, come tutte per la valenza culturale del premio, ma più delle altre perché è il primo anno dopo l’istituzionalizzazione da parte dell’Ente Metropolitano, che sancisce l’importanza dello stesso e, più in  generale, della cultura.

Il Presidente Giuseppe Bova ha ringraziato le Istituzioni, il Sindaco Giuseppe Falcomatà e il Presidente del Consiglio Regionale Nicola Irto, per la loro sensibilità verso la cultura e per l’attenzione verso l’associazione nel momento in cui si è trovata in difficoltà, aiutandola e salvandola.

“Tanta strada è stata fatta in questi 50 anni nel segno della sinergia – ha affermato poi il Sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà -. E da questa sinergia sono nati risultati concreti, a dimostrazione che, in una città come Reggio, nessuno si salva da solo ma è necessario collaborare e fare rete. Il mio grazie va all’associazione per tutto ciò che ha fatto in 51 anni per questa città, e a tutti gli altri sodalizi per quello che realizzano e per come lo realizzano, non sulla spinta emozionale di un momento ma per un reale impegno sociale. Il Rhegium Julii ha fatto della cultura un vero valore di vita, collaborando attivamente allo sviluppo della comunità, ecco perché l’istituzionalizzazione rappresenta un atto dovuto e non una gentile concessione – ha proseguito Falcomatà -, per consentirgli di andare avanti in quest’opera, sottraendola alla discrezionalità delle amministrazioni che si avvicendano, e riconoscendo in maniera oggettiva la valenza che questa attività ha sul territorio metropolitano. Un lavoro per il quale spesso si sacrifica anche la propria vita privata, colmando alcune lacune per svolgere attività che dovrebbero essere proprie delle istituzioni. Molti progetti – ha concluso il Sindaco - riescono ad essere realizzati solo grazie alla sinergia con queste preziose associazioni e ai club service presenti in città”.

Al termine della conferenza è stata apposta la firma al protocollo che sancisce ufficialmente l’istituzionalizzazione già ratificata dal Consiglio metropolitano.