Addio Reggio, resto in Danimarca: 'Vita da sogno, stanco di elemosinare'

"Avevo fatto un biglietto di A/R da Reggio Calabria a Copenhagen. Ma quel ritorno non l'ho utilizzato"

“Oggi di 5 anni fa iniziava una nuova vita…eh che vita. Provo a riassumerla in 5 minuti. Stanco dell’elemosinare sempre quello che meritavo, decido di cambiare vita. Avevo fatto un biglietto di A/R da Reggio Calabria a Copenhagen. Ma quel ritorno non l’ho utilizzato.” Inizia cosi il racconto di Sebastiano Erbi, ragazzo calabrese, che ha deciso di raccontare gli ultimi cinque anni della sua vita…lontano dalla sua terra.

Non è stato facile abituarsi alla nuova vita, ma quelli che erano i suoi sogni, hanno in un certo senso vinto contro le apparenti difficoltà di un ragazzo che si trova trasportato da un momento all’altro in un posto completamente diverso da quello della terra d’origine.

“Ho iniziato nel modo più umile ad aprirmi la strada del successo. Da lavapiatti per qualche giorno, a banconista in una gelateria per qualche mese, a fare qualche giornata da manuale per installare condizionatori, a massaggiatore a domicilio. Dopo aver iniziato la scuola di lingua danese, arriva il primo piccolo traguardo, massaggiatore sportivo volontario presso la federazione non udenti danese. Dopo 8 mesi in una terra sconosciuta e differente anche la solitudine é solo un ricordo, incontro la donna della mia vita con la quale ho iniziato a scoprire di più il mondo nei tanti viaggi fatti insieme.”

Le ambizioni ed il voler emergere, dopo un po’ di tempo, iniziano a dare i loro frutti. “Dopo 15 mesi in questa terra inizio a pensare di iniziare una mia attività, come libero professionista e cosi nasce Massage og Behandling Klinik. Ma prima di inaugurare si apre una parentesi indimenticabile, un praticantato come commesso presso il supermercato Fakta. Fortunatamente il lavoro in proprio inizia a dare i suoi frutti, in più continuo la mia esperienza da volontario ricca di viaggi ed esperienze internazionali. Dopo soli due anni di scuola riesco a superare brillantemente l’esame ministeriale di lingua danese. Nel mentre la mia vita inizia ad arricchirsi di progetti per il futuro.”

“Come in ogni cosa -conclude- ci sta il periodo fantastico ricco di felicità e gioia, alternato da periodi meno felici e un po complicati. Tra qualche giorno il primo evento…la Diamond League a Monaco e molto altro in arrivo. Grazie Danimarca per questa vita… grazieLene Frisenberg Mølgaardper sopportarmi e supportarmi. Grazie a tutti quelli presenti nella mia vita da sogno.”

Seguici su telegramSeguici su telegram