Aeroporto dello Stretto, il Viceministro Castelli: "L'investimento servirà al rilancio della città"

Il Viceministro Castelli spiega ai nostri microfoni i motivi che hanno spinto il Governo a stanziare 25 milioni per l'aeroporto dello Stretto

"Questo è un aeroporto che rischiava la chiusura ma che sapeva sin dall'inizio come fare per essere rilanciato. Abbiamo destinato le risorse su questo scalo perchè già c'era l'idea di come rimetterlo in piedi e di come migliorarlo. I soldi serviranno al rilancio della città".

Sono le parole del Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze On. Laura Castelli in merito ai 25 milioni di euro per i lavori di ammodernamento dell'aeroporto dello Stretto.

"C'era già l'idea di dove mettere le mani. Il progetto era già coerente e chiaro dall'inizio".

E' soddisfatto il vice ministro Castelli per aver trovato le risorse e per averle destinate ad un progetto che era già ben delineato dagli enti locali e da Sacal.

"Il Sud spesso non ha avuto la possibilità di avere le giuste risorse o le ha avuto e non riusciva a spenderle oppure erano bloccati all'interno delle commissioni come quella del CIPE. Questo Governo ha invece sbloccato ben 50 miliardi di investimenti. C'è ancora molto lavoro da fare ma siamo molto determinati".