Arghillà, quartiere dalle mille potenzialità: l'appello di un cittadino

L'appello di un cittadino all'amministrazione comunale in riferimento al nuovo piano strutturale

Un quartiere spesso associato ad eventi negativi, la spazzatura, i disservizi e i pregiudizi ma in fondo, Arghillà è ben altro, il balcone sullo Stretto ricco di vigneti ed uliveti storici, un vino prelibato unico ancora coltivato con dovizia e cura da parte di aziende e famiglie, ricordiamo, Tramontana, Criserà, Zagarella, la famiglia Cotronei la famiglia Scopelliti e tante altre che ancora resistono ad un urbanizzazione selvaggia iniziata negli anni '90.

Un appello a questo punto va all'amministrazione comunale affinché con il nuovo piano comunale tenga conto delle aree in maniera approfondita lasciandosi alle spalle i notevoli errori di valutazione che nel passato hanno purtroppo impoverito il quartiere sia sotto il punto di vista agricolo che quello sociale, ecco un impianto di pregio di un vigneto sito in Arghillà.

Valentino Barillà

Seguici su telegramSeguici su telegram