Da 'Impresentabile' a Presidente, Morra su Tallini: 'Il tempo è galantuomo'

Il Presidente della Commissione parlamentare antimafia si era opposto strenuamente alla candidatura ed alla successiva nomina

Il Presidente della Commissione parlamentare Antimafia è stato fra i primi a commentare l'arresto di Tallini.

Il numero uno del Consiglio regionale della Calabria, questa mattina, è finito in manette.

Nicola Morra sull'arresto di Domenico Tallini

"Il tempo è galantuomo. Ecco chi era il Presidente del Consiglio regionale della Calabria".

Morra non ci va affatto leggero, come del resto non lo ha mai fatto nei mesi scorsi, quando si è opposto strenuamente alla candidatura ed alla successiva nomina.

Sempre attraverso un post su Facebook, il presidente della Commissione Antimafia riassume quella che è la storia dell'esponente ďi Forza Italia.

"Vi ricordate le ultime regionali calabresi, a gennaio 2020? Questo signore, attuale Presidente del Consiglio Regionale della Calabria, di Forza Italia, in virtù del codice di autoregolamentazione della Commissione Antimafia, risultava impresentabilerisultava impresentabile. A suo avviso ero io che mi accanivo contro di lui per una "vendetta personale". Oggi si trova ai domiciliari. Ma era una "vendetta personale"".