Basket - CSI, gli ultimi aggiornamenti

Il Free diventa giallo-nero, l'Open ha la prima esclusa

Nel campionato Free continua la straordinaria corsa Stingers che vede sempre più come un ricordo l’unica sconfitta della stagione e si candida con i favori del pronostico alla vittoria della Regular Season.

Nel torneo Open invece, il Basket Pellaro conquista i playoff ai danni della PGS Universal.

Il racconto delle partite:

STINGERS, ADESSO SEI CAPOLISTA IN SOLITARIA:
Si riparte al Palacolor dopo il turno di sosta, Stingers vs Gallinese DL il primo match.

Attaccano forte i pungiglioni, in avvio due canestri di Tuscano e i soliti punti di Gigi Zumbo.

Come nel primo quarto, anche nel secondo il copione è analogo, ma si aggiunge Paolo Polimeni tra i protagonisti; tra gli ospiti si mettono in mostra Casile e Catania.

Dopo l’intervallo pronti via Zumbo realizza consecutivamente 11 punti per la sua squadra, match in cassaforte.

Reazione insperata della Gallinese nel quarto finale, si accende Cavallaro e negli ultimi minuti Campolo, sconfitta pertanto meno amara, ma che rilega il roster di coach Musco all’ultimo posto in solitaria.

I pungiglioni continuano la loro corsa risultando essere sempre di più la favorita per la vittoria della Regular Season.

Tabellino: http://justbasket.it/index.php/event/3529/

GRADISCA ALLA SECONDA:

Seconda vittoria consecutiva per Gradisca che ripete, contro la Si Può Fare, il risultato conquistato contro la Gallinese, ma che differisce dal precedente sia nella prestazione sia nell’ergonomia della sfida.

Per tutto l’arco della gara abbiamo assistito ad un copia e incolla di momenti: allungo Si Può Fare, recupero Gradisca, ri-allungo Si Può Fare, nuovo recupero Gradisca ecc.

Le due compagini hanno disputato una partita molto fisica, maschia e contornata da un numero elevato di falli.

Il momento clou corrisponde ai 4 minuti finali: Si Può Fare sul +10 e partita che sembrava essere in pugno, ma gli avversari riescono a conquistare plurime occasioni dai tiri liberi conseguentemente realizzate con percentuali altissime, risultato ribaltato e vittoria incredibile tanto quanto la super prestazione di Zappellini, autore di ben 29 punti a referto.

Nella Si Può Fare va sottolineata ancora una volta la solita grande prestazione di Santucci.

Di seguito la nota pubblicata sulla pagina Facebook “Gradisca Basket Reggio Calabria”:

Ieri sera è arrivata un’altra vittoria .Voluta, cercata e trovata nonostante fossimo decimati dagli infortuni e contro una squadra ostica da affrontare come la Si può fare No Profit.
Complimenti a tutti quelli scesi in campo ed al nostro coach.
GoGradisca

Tabellino: http://justbasket.it/index.php/event/3531/

MEDITERRANEA MERAVIGLIOSA A TRE QUARTI:

E’ tutto pronto per la sfida che ha segnato maggiormente il campionato scorso, è la sfida tra chi nella passata stagione ha vinto i Playoff e chi la Regular Season, è la sfida stra-vinta dalla Mediterranea, ma… chi si sarebbe aspettato questo scarto nel punteggio?

Palla a due e si comincia, match che dà subito la netta sensazione che assisteremo a 40 minuti punto a punto, ciononostante il team universitario pone in essere un primo strappo accompagnato dalle tre bombe di Zema e De Pietro; la Reghion non ci sta e nei secondi 10 minuti riagguanta la parità con ben 11 tiri liberi realizzati.

Si riparte dal punteggio di 24 pari e di seguito… canestri di Puntorieri, poi di Vero, poi di Pugliese, poi Lombardo accompagnati da un’altra tripla di Zema: la Mediterranea chiude il parziale del terzo quarto 20 a 9.

La forte Reghion è alle corde e non riesce più a reagire, il roster di coach Marcianò continua a realizzare punti su punti in un quarto finale più che positivo.

Probabilmente la chiave del match è stata la straordinaria prova difensiva della squadra di capitan Ursolo, a dimostrazione di ciò è stata la gabbia messa in pratica nei confronti di Boyd, miglior marcatore bianco-arancio in stagione, ma quest’oggi con 0 punti a referto.

Tabellino: http://justbasket.it/index.php/event/3530/

BASKET PELLARO MATEMATICAMENTE AI PLAYOFF:

Partita da dentro fuori, Pellaro al primo matchpoint playoff, Don Bosco per agguantare in classifica i rivali di giornata… la spuntano i ragazzi di coach Viglianisi.

Questa volta davvero, il PGS Universal di Villa ci ha provato! Ha provato seriamente a riaccendere le speranze di accedere alla fase finale del campionato e, dopo un primo quarto giocato straordinariamente, queste speranze sembravano essere tutt’altro che vane.

Primi dieci minuti in cui Scopelliti ha preso letteralmente per mano i suoi ed, accompagnato dai canestri di Milea, Barresi e Staropoli, ha permesso al suo team di chiudere il quarto con 7 punti di vantaggio.

Comincia il secondo quarto, ed è subito Mascianà con una doppia bomba da 3 a riottenere la parità, bene anche Mallamaci tra i padroni di casa ed il solito Abruzzini tra gli ospiti. All’intervallo il tabellone dice 26-24 in favore dei pellaresi.

Si riparte con un grosso strappo nel punteggio di cui migliore protagonista Matteo Zumbo, Pellaro va sul +13 e Villa non riesce più a reagire.

Anche il quarto quarto è un monologo e la tripla di Malavenda chiude ogni pratica.

Tabellino: http://justbasket.it/index.php/event/3343/

Seguici su telegramSeguici su telegram