Brescia, Marroccu: 'Inzaghi in discussione? Pensiamo alla Reggina'

"Sarebbe davvero strano se non ne fossi a conoscenza e sinceramente mi dimetterei immediatamente"

Ennesima occasione sprecata in casa dal Brescia che nel suo percorso in questo campionato di serie B, ha conquistato dieci vittorie, sette delle quali in trasferta. Dopo il pareggio interno con il Cittadella, sono tornate le voci riguardanti una forte arrabbiatura del presidente Cellino, il quale avrebbe messo in discussione la posizione del tecnico Inzaghi. Ne ha parlato il ds Marroccu a TeleTutto, dichiarazioni riportate da tuttoB:

"Inzaghi non si discute, pensiamo alla Reggina"

"Leggo che Cellino è un terremoto, ma il presidente lo è ogni giorno con tutti: con Inzaghi stesso, con me, con i giocatori, con i magazzinieri e lo staff medico. Io dico che Inzaghi non è in discussione. Non c'è alcuna ipotesi di cambiare allenatore e sinceramente, visto il ruolo che ricopro al Brescia Calcio, sarebbe davvero strano che una decisione del genere possa eventualmente passare sulla mia testa. Sarebbe davvero strano se non ne fossi a conoscenza e sinceramente mi dimetterei immediatamente. E poi se con un terremoto in corso siamo secondi in classifica, significa che davanti a noi abbiamo un futuro roseo. Chiedo a tutti di stare vicino al Brescia, di criticarlo quando va fatto, ma di non mettere in discussione la posizione dell'allenatore. Questa è stata una notizia fuori tempo e fuori luogo. Ho sentito anche Inzaghi e mi ha detto "Ma come, di nuovo?", visto che per tutta l'estate era giа stato considerato in bilico. Ha sorriso, vi posso dire che si è sentito con Cellino sia ieri sia oggi: dobbiamo pensare solo a lavorare sereni pensando alla sfida di domenica contro la Reggina. ellino è un presidente vulcanico, lo vivo ogni giorno e ogni giorno c'è qualcosa da sistemare, Ma dire che Inzaghi è in pericolo è esagerato".