Buffon al Parma, Taibi: 'Un campione senza tempo. Io in campo a 43 anni? Mai'

Le parole del d.s. amaranto su Buffon e sulla possibilità di riportare ex Reggina alla corte di Aglietti

Sette vite, esattamente come i gatti. Gigi Buffon pronto ad una nuova avventura. Il portierone dopo la fine della seconda esperienza alla Juventus, ha ancora voglia di giocare e stimoli.

43 anni compiuti lo scorso gennaio, è vicino a firmare per il Parma, suo primo amore. Pronto un contratto biennale con un ricco premio in caso di promozione in serie A.  A distanza di 26 anni Gigi Buffon si prepara per un nuovo debutto con la maglia crociata, dopo il lontano esordio avvenuto il 19 novembre del 1995.

Si avvicina il ritorno di Buffon a Parma, di conseguenza l'esperto portiere potrebbe presto tornare al Granillo. Tante le sfide contro gli amaranto in serie A, da ricordare soprattutto i gol subiti da Nino Barillà (al primo centro nella massima serie proprio contro i bianconeri) e da Hallfredsson in un Reggina-Juventus del 26 aprile 2009, terminato 2a2.

Intervenuto nel corso della trasmissione Passione Amaranto su Video Touring, il d.s. Massimo Taibi si è soffermato (tra i vari argomenti) anche sul possibile approdo di Buffon al Parma, evento che aumenterebbe a dismisura il fascino e l'attenzione mediatica verso il campionato cadetto.

"E' da ammirare. Un uomo di 43 anni che ha fatto la storia del calcio e ha ancora voglia di giocare. Ha dimostrato di averne ancora le qualità, parliamo di un campione, un giocatore con doti uniche e fuori dal comune. Se ho mai pensato di poter giocare fino a 43 anni? Impossibile, non ce l'avrei mai fatta (ride, ndr)".

Il d.s. si sofferma anche sulla possibilità di far vestire nuovamente l'amaranto ad uno dei numerosi figli del S.Agata.

"Ex Reggina di nuovo in amaranto? Il pensiero di riportarne qualcuno c'è , ma come ingaggio sono fuori dalla nostra portata. La volontà però è quella, ci piace l'idea di poter riportare alla Reggina chi ha senso di appartenenza e può trasmettere identità".

(foto Maurizio Laganà)