Calcio a 5 - Royal Teal Lamezia iscritta e presi anche due portieri

Riuscito primo stage selettivo con l’Asd Adelaide Milan Academy

Si è rimessa in moto la Royal Team Lamezia che lo scorso 12 luglio ha provveduto all’iscrizione al campionato di Serie A2. La Royal ha avuto ampie rassicurazioni che con l’inizio della nuova stagione agonistica 2019-2020 il PalaSparti riaprirà i battenti. La struttura è ormai pronta e deve essere soltanto completata la parte burocratica. Non è affatto escluso però che se ciò non dovesse avvenire la Royal ritorni su suoi passi poiché è assolutamente impensabile programmare un’altra stagione, dopo ben 19 mesi di chiusura, ancora lontano dal PalaSparti.

ARRIVI. La Royal Team Lamezia è lieta di comunicare l’ingaggio di due portieri: si tratta della nazionale rumena Sabina Radu, 30 anni da Brașov. Carriera di grande spessore tecnico ed agonistico per lei, con i primi passi nel calcio a 11 ed esperienze importanti con Salernitana, Pontecagnano, Vesevus Trecase, Casalnuovo, Lazio in Serie B e due anni col Carpisa Napoli in A2 e A. Per poi passare al futsal con Salernitana, Magna Graecia e Fiberpasta Chiaravalle calcio a 5, tutte in serie A2. Insomma arriva un portiere di grande reattività e qualità reduce tra l’altro dalle qualificazioni europee con la propria Nazionale.

Più giovane, 19 anni, ma dal sicuro avvenire la collega di reparto Diana Fakaros da Ancona Proviene dall’Atletico Chiaravalle, dove è cresciuta calcisticamente. Quindi due stagioni al Città di Falconara, campionato juniores il primo anno e serie A élite il secondo, poi all’Atletico Chiaravalle in serie A2 per due anni. “Cercheremo di giocare da protagoniste – dicono all’unisono i due portieri -, mettendocela tutta in campo a partire dagli allenamenti, sicuramente saremo un ostacolo per tutte le altre squadre”.

STAGE. E giovedì 1 agosto si è svolto presso il Centro Sportivo Sangì di Lamezia Terme lo stage selettivo organizzato dalla Royal Team Lamezia in collaborazione con l’ASD Adelaide Lamezia Milan Academy, sotto la direzione dei tecnici Paolo Carnuccio e Alessandro Vinci, coadiuvati da Alessandro De Sensi e Antonio Cassalia. Il raduno, rivolto a tutte le ragazzine dai 06 anni in su, ha un duplice scopo: intanto allestire un proprio settore giovanile, quindi con un obiettivo a lungo periodo affidandone poi la gestione all’ASD Adelaide Lamezia Milan Academy; in secondo luogo quello di attenzionare qualche elemento che possa essere inserito in organico della prima squadra, che a breve inizierà la preparazione per il prossimo campionato nazionale di serie A2.

Ottima la risposta da parte delle aspiranti calciatrici alquanto entusiaste sotto le direttive dei due tecnici, svolgendo esercizi di tecnica individuale e tattica collettiva, concludendo poi con una divertente partitella finale. “Lo sport riveste un’importanza fondamentale sotto il profilo della crescita personale e sociale – spiega il team manager della Royal Team, Pierluigi Fragale –  ed è per questo che la Royal e l’ASD Adelaide Lamezia Milan Academy sono così attente e sensibili alle istanze che provengono da esso. Siamo altresì lieti di aver organizzato questo stage, il primo nella storia Royal, e un sentito grazie va alle ragazze che hanno partecipato con entusiasmo e passione. É stata una giornata intensa e gratificante per loro, i genitori e per i tecnici presenti”.

Seguici su telegramSeguici su telegram