LFA Reggio-Gioiese: cosa aveva detto Ciccio Cozza prima della partita

A fine gara il tecnico della Gioiese ha manifestato la sua delusione

Il caso ha fatto discutere e continua a farlo. Si va alla ricerca di quelle che possono essere state le motivazioni, rispetto al mancato saluto della Curva Sud verso l’ex capitano della Reggina Francesco Cozza. C’è chi sostiene che il primo passo avrebbe dovuto farlo lui, avvicinandosi al settore prima dell’inizio del match, Cozza invece probabilmente attendeva un segnale per poterlo fare. Sicuramente si aspettava una accoglienza diversa e questa non è una supposizione, ma quanto lo stesso allenatore della Gioiese aveva anticipato nel corso della conferenza stampa di presentazione: “Debutterò affrontando la mia ex squadra. Proverò forti emozioni perché giocherò in casa… Alcuni sostenitori reggini tiferanno a favore nostro. Incontrare la Reggina all’esordio è complicato, il tasso tecnico della squadra di Trocini è nettamente superiore al nostro e per uscire imbattuti dal Granillo non bisognerà sbagliare nulla. Ho caricato i ragazzi mettendoli in guardia sulle difficoltà del match, le motivazioni non mancheranno. Mi stanno chiamando tanti amici dicendomi che verranno allo stadio. Riceverò molti applausi e andrò a ringraziare i tifosi della Curva Sud, sempre splendidi“. 

Le dichiarazioni nel post gara


Oggi non mi sentivo a casa, gli unici applausi sono arrivati dalla Tribuna. La Curva Sud non mi ha chiamato, sono veramente deluso, nessun applauso. Ho fatto la storia della Reggina, sono reggino d’adozione e cresciuto in questa città, almeno un applauso pensavo di meritarlo”.