Duomo di Reggio Calabria

La cattedrale è il più grande edificio sacro della Calabria misurando all’interno 94 metri in lunghezza, 22 metri in larghezza e 21 metri in altezza

STORIA

Ricostruito da quel che rimane della Cattedrale distrutta dal terremoto del 1908, il Duomo di Reggio Calabria testimonia la ricchezza storica artistica della città. La struttura ha una storia tormentata fatta di distruzioni causate dai terremoti e dalle incursioni turche infatti dopo il sisma del 1783, il Duomo fu riedificato ma viene nuovamente distrutto da quello del 1908.

PROGETTO

Particolarmente affascinante il progetto dell’architetto padre Carmelo Angiolini che prevedeva l’uso di nuovi materiali ed accorgimenti tecnici antisismici. Il Duomo è stato consacrato il 2 settembre 1928 e la sua architettura romanica e gotica ripropone lo stile ‘eclettico’ della città e della sua ricostruzione.

STRUTTURA

L’edificio si presenta con pianta basilicale a tre navate intersecate da crociere, terminanti con altrettante absidi separate tra loro da archi poggianti su pilastri. Il prospetto principale è diviso in tre parti con quattro torri di forma ottagonale sormontate da croci laddove la parte centrale presenta una trifora e un rosone racchiusi da una cornice decorata a motivi floreali mentre ai lati della scalinata principale ci sono le due statue di San Paolo e Santo Stefano da Nicea, opera dello scultore Francesco Jerace. I due portali laterali in bronzo, scolpiti nel 1988 in occasione della visita del Papa Giovanni Paolo II sono dedicati a San Paolo e ai Miracoli di Santa Maria della Consolazione. Quello centrale rievoca i Misteri della religione cristiana.

All’interno del Duomo di Reggio Calabria troviamo il pergameo marmoreo di Francesco Jerace, il sepolcro dell’arcivescovo Ricciulli del Fosso, il dipinto raffigurante Santa Teresa, il sepolcro dell’arcivescovo Lanza. Seguono le cappelle di Santa Rita e di Sant’Antonio mentre nella navata di sinistra si apre la Cappella del SS. Sacramento nonchè uno dei pochi esempi di barocco in Calabria.

L’altare del Duomo di Reggio Calabria, con rilievi bronzei raffiguranti scene dell’Antico e Nuovo Testamento con statue dei SS. Pietro e Paolo, è opera di Antonio Berti inoltre sulla navata destra, le cappelle, custodiscono i sepolcri di alcuni vescovi e una tela settecentesca con un San Giuseppe di autore anonimo.

Seguici su telegramSeguici su telegram