Palizzi, di nuovo fumo e angoscia. L'allarme di Alberta Nesci: 'Non aspettiamo che sia troppo tardi'

L’incubo di una nuova stagione di incendi boschivi torna a farsi sentire. "Non basta più indignarsi, adesso serve sensibilizzare e agire" il grido d'allarme di Alberta Nesci

Fumo e cenere. È questo ciò che resta al termine dell'ennesimo incendio boschivo che, questa volta, ha interessato Palizzi. Fra quelle magnifiche terrazze del Comune in provincia di Reggio Calabria, la famiglia Nesci coltiva uva (e non solo) e dà vita ad alcuni fra i vini più buoni dell'intero Stivale. E, proprio Alberta, imprenditrice del settore vitivinicolo, ed il sindaco Umberto Nocera, hanno deciso di lanciare un appello alle più alte istituzioni, affinché quanto accaduto lo scorso anno, non si ripeta nel 2022.

Palizzi, torna l'incubo incendi

Incendio Palizzi

Immagini strazianti, che toccano particolarmente chi questa terra la ama e la accudisce ogni giorno, coltivandone i frutti e rischia, in pochi istanti, di veder andare il proprio lavoro letteralmente in fumo. Per fortuna, questa volta, l'azienda Nesci non ha subito gravi danni, ma quanto accaduto nella giornata di giovedì ha spinto la titolare e l'amministrazione comunale a non stare con le mani in mano.

"Tutto è iniziato, come sempre, con la vista di una spessa fumata nera vicino la fiumara di Palizzi - ha raccontato Alberta a CityNow. Io ed i miei collaboratori siamo intervenuti immediatamente in attesa dei soccorsi dei Vigili del Fuoco. Fortunatamente non abbiamo registrato molti danni, ma questa è la dimostrazione che la stagione che ci aspetta non sarà più clemente di quella del 2021.

Ci siamo accorti dell'incendio appena in tempo, fosse trascorso qualche altro istante, avremmo subito un danno gravissimo per la nostra produzione. Queste sono la paura e l'angoscia con cui, ogni imprenditore del territorio si trova a fare i conti ogni giorno, praticamente da aprile a ottobre, quindi per buona parte dell'anno. Finita l'emergenza abbiamo contattato le autorità competenti affinché venga fatta luce sulla vicenda".

Il fenomeno degli incendi boschivi, sia sulla fascia jonica che su quella tirrenica della provincia reggina, non è di certo una novità. Semplici cittadini, agricoltori e allevatori ci combattono, ormai, da decenni, ma adesso chiedono alle istituzioni "di più".

Alberta, in seguito all'incendio registratori nella sua tenuta, ha deciso di lanciare un grido d'allarme a noi di tutta la categoria imprenditoriale:

"Per vivere bene il nostro futuro dobbiamo apprendere dal passato. Non dimentichiamo quanto accaduto la scorsa estate, le vite che sono andate perdute e le famiglie distrutte dalla furia del fuoco. La maggior parte dei reggini ama così tanto questa terra da difenderla a qualsiasi costo, ma quando questo non basta è il momento che le istituzioni facciano la loro parte.

La prevenzione degli incendi boschivi non è qualcosa di cui si possa solamente discutere, è un tema sul quale l'intera comunità, soprattutto quella fetta che non la vive in prima persona, deve essere sensibilizzata. C'è bisogno - ha detto l'imprenditrice di Palizzi - di azioni forti, concrete, in grado di porre rimedio ai tanti anni di sofferenza di chi, a dispetto di tutto, ha deciso di investire nella terra".

Alberta ha poi concluso:

"Bisogna proteggere e non distruggere, procedere e non retrocedere".

Amministrazione al fianco degli imprenditori

Incendio Palizzi 2

Anche l'amministrazione comunale di Palizzi non ha voluto far passare sotto traccia l'incendio che ha interessato l'Azienda Nesci. A parlarne è stato il primo cittadino Umberto Nocera:

"A nome mio personale e di tutta l'amministrazione comunale di Palizzi, esprimo vicinanza e solidarietà alla dottoressa Alberta Nesci per i danni subiti dalla sua azienda, a causa dell'incendio divampato nella sua proprietà a Palizzi Marina.

Mi sconforta guardare le immagini dell'incendio e mi rammarica apprendere la scomparsa di alberi bellissimi e secolari di eucalipto. Vedendo alte fiamme provenire dal podere di proprietà Nesci noi amministratori ci siamo attivati celermente per evitare che accadesse il peggio, segnalando l'episodio ai Vigili del Fuoco e sostenendo Alberta Nesci.

Il sindaco ha poi aggiunto:

"La nostra attenzione alla previsione, prevenzione e lotta agli incendi è massima, soprattutto in questo periodo così vicino alla stagione estiva, ed è volta alla tutela delle aziende vitivinicole ed enogastronomiche presenti a Palizzi, come appunto l'azienda Nesci, che costituiscono la vera forza del nostro territorio e che portano in alto il nome del nostro Comune anche oltre i suoi confini".