Petrali al pistacchio, la nuova specialità della Cremeria Sottozero

L'innovazione alla Cremeria Sottozero è sempre accompagnata dalla tradizione, come quella della nonna che, nonostante gli acciacchi continua, di anno in anno, a preparare i petrali.

Tradizione, una parola che contiene al suo interno centinaia di significati diversi. Tradizione per un reggino vuol dire tornare a casa per trascorrere il Natale in famiglia. Tradizione è incontrare gli amici con l’odore delle crespelle che ci si è incorporato addosso. Tradizione è la nonna che, nonostante gli acciacchi continua, di anno in anno, a preparare i petrali.

E quando si parla di tradizione reggina non si può non pensare alla Cremeria Sottozero. Tutti la conoscono come una ‘famosa gelateria‘, ma grazie ad anni di lavoro volto alla soddisfazione del cliente ed alla presenza di prodotti che fanno sentire i cittadini come a casa, il noto locale reggino è diventato parte integrante della tradizione, tanto in estate quanto in inverno.

Se è vero infatti che non si può non far tappa da Sottozero per un gelato durante la bella stagione, lo stesso vale per ogni singolo giorno dell’anno. La Cremeria ama viziare i suoi avventori con prodotti locali al sapore di Calabria, di famiglia. Fra questi vi sono proprio i famosi petrali, i dolci reggini per eccellenza che vengono preparati proprio nel periodo delle festività natalizie.

Chi dice però che le tradizioni non possano esser ‘rivisitate’? I reggini sono molto più aperti alle novità di quanto non lascino credere e per questo Sottozero vi propone per il Natale 2018 dei gustosissimi petrali al pistacchio! Una rivoluzione che, di certo, farà gola a molti.

Non vedete l’ora di assaggiarli? La Cremeria Sottozero vi aspetta con tantissime altre bontà!

sottozero - petrali al pistacchio 1

Seguici su telegramSeguici su telegram