Covid in Calabria, Spirlì proroga la zona rossa per Delianuova

Non diminuisce in maniera significativa il numero dei casi attivi. Arriva la proroga della Regione

La zona gialla ha portato il vento della serenità in Calabria, ma non in tutti gli angoli della Regione il virus è realmente sotto controllo. A Delianuova, per esempio, l'ordinanza di zona rossa sarebbe scaduta oggi ed i cittadini erano in trepidante attesa per capire cosa sarebbe accaduto al loro Comune che, da diverse settimane, si trova nella massima fascia di rischio a causa di un focolaio.

Delianuova ancora in zona rossa

La decisione, da parte del presidente della Regione Calabria, Nino Spirlì, ai fini del contenimento della diffusione del Covid-19 è arrivata pochi minuti fa.

Il Governatore ha firmato l’ordinanza, n.33 con la quale si stabilisce la proroga, per altri otto giorni, della “zona rossa” nel Comune di Delianuova (provincia di Reggio Calabria).

Le disposizioni saranno in vigore fino a tutto il 15 maggio 2021.

L’ordinanza

L’ordinanza stabilisce che le nuove misure «permangono per la durata fissata, indipendentemente dalla collocazione regionale».

«Il dipartimento di Prevenzione dell’Azienda sanitaria provinciale competente - è specificato - procede al costante monitoraggio della situazione epidemiologica locale, segnalando tempestivamente all’Unità di crisi regionale, ogni variazione significativa intervenuta e l’eventuale opportunità di non prorogare ulteriormente le misure di cui trattasi».

All'interno dell'ordinanza poi viene illustrata meglio la situazione all'interno del Comune e, più in generale quella della provincia Reggio Calabria:

"Con comunicazione pervenuta in data 7 maggio 2021 a mezzo pec il Dipartimento di Prevenzione di Reggio Calabria ha riferito che per il.comune di Delianuova non diminuisce in maniera significativa il numero dei casi attivi e rilevandosi ancora un evidente circolazione virale tra la popolazione residente, si conferma la proposta di mantenere la misura restrittiva di Zona Rossa in tutto il territorio comunale;

l'analisi dei dati cumulativi a livello regionale effettuata al 6 maggio 2021 evidenzia, nella provincia di Reggio Calabria, valori di incidenza settimanale per 100.000 abitanti pari a 32 che, sebbene in decremento, impongono di mantenere alto il livello di attenzione sia per la situazione epidemiologica presente in specifici territori, che per il possibile aumento del grado di saturazione nel numero di posti
letto occupati in Area Medica e Terapia Intensiva dell'intera Regione".

Ordinanza P G R N 33 Del 07 05 2021