Qualità della vita, Mancuso: '12 città del Mezzogiorno ultime in classifica'

Per il Presidente del Consiglio regionale della Calabria serve accelerare nell'utilizzo degli 82 miliardi del Pnrr

“Ventiquattro province del Mezzogiorno ultime nella classifica sulla qualità della vita stilata dal ‘Sole 24 Ore’ con Trieste in vetta e Crotone in coda, è un dato allarmante  che deve far riflettere. La fragilità del welfare - commenta il presidente del Consiglio regionale Filippo Mancuso -, dei servizi pubblici e dei livelli di prestazione essenziali, l’esiguità dell’offerta culturale, la percentuale da capogiro di disoccupazione e la drammatica fuga dei giovani dal Mezzogiorno che incide sul Pil e sull’andamento demografico, chiedono alle Istituzioni e alle classi dirigenti del Paese un supplemento di responsabilità”.

Conclude il presidente Mancuso:

“La mole dei dati forniti dal ‘Sole 24 Ore’, passati al setaccio di strumenti ben sperimentati per la misurazione del benessere, suggeriscono di accelerare nell’utilizzo degli 82 miliardi del Pnrr e delle altre risorse comunitarie destinate al Sud, se vogliamo ricostruire l’economia nazionale e abbattere il divario territoriale, di genere e generazionale Nord-Sud”.