Reggio plastic free: i cittadini si danno appuntamento al Calopinace

Un'altra iniziativa per ripulire Reggio Calabria dai rifiuti. Questa volta tocca alla foce del torrente Calopinace

Un altro appuntamento per ripulire la città dai rifiuti. Questa volta tocca alla foce del torrente Calopinace.

Una Reggio plastic free

Non è la prima e speriamo neanche l'ultima volta che i cittadini decidono di rimboccarsi le maniche, prendendosi cura di una città piegata dal peso dei rifiuti in ogni dove. Le iniziative sono iniziate lo scorso gennaio, con 3 amici che hanno ripulito parte della spiaggia della via marina. Le attività, in seguito, hanno interessato per ben due volte il Parco Lineare Sud.

Lodevole anche il doppio appuntamento al Cimitero di Modena che, adesso, ha ripreso in parte il suo decoro.

A fronte di chi, indiscriminatamente sporca, lasciando buste di spazzatura ovunque, c'è anche chi, invece, vuole davvero vedere una Reggio Calabria pulita e non si tira indietro di fronte ad un'intensa giornata di lavoro.

Appuntamento al Calopinace

Domenica 28 febbraio è la volta della foce del Torrente Calopinace. Dalle 9:30 alle 12:30 si effettuerà una ripulitura della spiaggia, nel rispetto delle norme di sicurezza anti-covid e del principio di raccolta differenziata (si procederà alla raccolta di vetro e multimateriale, NO indifferenziato, NO ingombranti!).

Le attrezzature necessarie (sacchi, guanti, bidoni carrellati) saranno fornite da AVR e da Plastic Free.

Appuntamento alle ore 9:15 all'Agorà dell'Università Mediterranea, dopo il parcheggio del Tempietto. L'evento è stato  organizzato in collaborazione con il Comune di Reggio Calabria.