Rifiuti a Reggio, si prosegue (per il momento) con Teknoservice

La sentenza del Consiglio di Stato, salvo sorprese, è attesa per le prossime settimane

Rifiuti a Reggio Calabria, si prosegue anche a febbraio con Teknoservice sino alla pronuncia del Consiglio di Stato. Scadeva oggi, teoricamente, la scadenza dell'ordinanza firmata lo scorso 5 gennaio dal sindaco f.f. Brunetti.

"Fino alla data del 31 gennaio Teknoservice, senza soluzione di continuità, proseguirà nell'erogazione dei servizi di igiene urbana ovvero fino al minor/maggior termine occorrente per la pubblicazione dell'ordinanza cautelare del Consiglio di Stato sull'appello avverso la sentenza del Tar Calabria secondo le modalità previste dall'offerta tecno economica prodotta in fase di gara al prezzo ribaltato all'1,59% sull'importo a base d'asta", si leggeva nell'ordinanza.

Iniziato febbraio, la situazione non muta. Quanto espresso nell'ordinanza di Brunetti vale anche per il mese di febbraio, in attesa della pronuncia del Consiglio di Stato. La ditta piemontese, nonostante la sentenza del Tar regionale continuerà quindi a raccogliere i rifiuti in città. La sentenza del Consiglio di Stato, salvo sorprese, è attesa per le prossime settimane: a quel punto si capirà quali delle due società (Teknoservice o Ecologia Oggi) si sarà definitivamente aggiudicato l'appalto per il servizio della raccolta rifiuti.