Raro squalo pescato (e rilasciato) a Punta Pellaro - VIDEO

Questo episodio, oltre a testimoniare la bellezza e la ricchezza della fauna marina della nostra regione, sottolinea l'importanza della collaborazione e del rispetto per l'ambiente

La sera del 1° giugno 2024 a Punta Pellaro, rinomata località di Reggio Calabria, ha visto un evento che ha lasciato senza parole i presenti. Michael, un appassionato pescatore, è riuscito a pescare dalla spiaggia uno squalo capopiatto (Hexanchus griseus) una specie autoctona conosciuta dai pescatori come “pisci vacca” o “vaccarella, delle dimensioni e peso stimati in circa 250-300 cm di lunghezza per 200/250 kg.

Squalo 01

L’impresa di portare lo squalo a riva non è stata semplice e ha richiesto, alla fine, l’aiuto di quattro uomini adulti per mettere questo splendido animale sulla spiaggia. Infatti insieme a Michael, i suoi amici Davide, Filippo e un pescatore ignoto accorso prontamente, sono riusciti a trascinare l’imponente animale sul bagnasciuga con non pochi sforzi fisici (e diversi minuti di tempo) per immortalarlo con foto e video.

Guarda il video

Dopo gli scatti di rito, lo squalo è stato rilasciato in salute, permettendogli di ritornare nel suo splendido habitat naturale. Michael Ringrazia le persone per l’aiuto prestato sottolineando che, senza di loro, non sarebbe stato possibile spiaggiare lo squalo e portare a termine questa, per lui, straordinaria impresa.

Un ringraziamento particolare Michael lo riserva all’amico Federico Nicolosi, la persona che ha introdotto Michael alla tecnica dell’Heavy Casting, la stessa che gli ha permesso di vivere questa avventura indimenticabile.

Questo episodio, oltre a testimoniare la bellezza e la ricchezza della fauna marina della nostra regione, sottolinea l’importanza della collaborazione e del rispetto per l’ambiente, dimostrando che anche le catture eccezionali possono avvenire nel pieno rispetto della natura.