Vaccini Covid, Figliuolo: 'Record di terze dosi, 164 mila in un giorno'

Il commissario straordinario all'emergenza ha parlato di terze dosi, vaccini in gravidanza e allattamento: "È una campagna vaccinale senza precedenti"

"Abbiamo avuto il nuovo record di terse dosi, oltre 164mila. Speriamo che le cose proseguano in questo modo".

Lo ha detto il commissario straordinario all'emergenza Francesco Paolo Figliuolo all'Open Day per donne in gravidanza e in allattamento svolto all'Ospedale S. Eugenio di Roma.

"È una campagna vaccinale senza precedenti - ha aggiunto - davvero capillare, inclusiva, che ha visto l'adesione convinta degli italiani".

Oggi - ha continuato - "l'87% degli over 12 è protetta da almeno una dose di vaccino. Abbiamo uno scudo: siamo in una quarta ondata e intorno a noi, specie a est, i dati sono abbastanza allarmanti, da noi i dati sono in salita ma gli ospedali stanno tenendo, il vaccino sta facendo la sua parte".

"Noi a oggi abbiamo somministrato quasi 95 milioni di dosi, e abbiamo distribuito oltre 100 milioni di vaccini. è un dato molto importante che vede l'Italia ai primissimi posti in Europa, e non possiamo che esserne contenti tutti perchè è stato un lavoro di squadra", ha aggiunto Figliuolo ricordando che "in questo lavoro ha fatto molto bene la sua parte la Regione Lazio".

Il commissario straordinario per l'emergenza Covid ha anche sottolineato la notizia dell'apertura delle terze dosi a partire da 5 mesi per tutti gli over 40

"Un'indicazione, è chiaro che si procede sempre dai più anziani, i fragili, gli immunocompromessi e poi a scendere le altre categorie. Poi ci saranno dei momenti organizzativi, non è che si spara lo starter e tutti contemporaneamente si vaccinano. Ci saranno dei tempi tecnici".

Quanto al tema del convegno, "è davvero importante, perchè le donne in gravidanza e allattamento sono una categoria importantissima da proteggere, in quanto custodi della vita dei bambini e del futuro della nostra Italia. Sono sicuro che l'opera di sensibilizzazione darà a tutti delle risposte chiare su come affrontare questo evento nella massima sicurezza. Purtroppo negli ultimi giorni abbiamo visto eventi coinvolte madri in allattamento e i piccoli. Speriamo di riuscire a mettere in sicurezza tutti".

Fonte: AGI