Reggina, la rete del solito Corazza regala la prima vittoria esterna agli amaranto

Joker batte Batman, Reggina prima in classifica in attesa del Potenza

L’ottava rete del “joker” Simone Corazza, regala i primi tre punti esterni della stagione agli uomini di Mimmo Toscano. Alla rete di Bellomo, inizialmente raggiunta da Carriero, ci ha pensato l’ormai solito bomber a regalare la vittoria alla Reggina.

PRIMO TEMPO EQUILIBRATO

Reggina che parte subito forte, costringendo i padroni di casa a controbattere le numerose azioni reiterate degli uomini di Mimmo Toscano. Con il passare dei minuti esce fuori anche la squadra pugliese, abile a sfruttare le corsie esterne dove Rota e Donnarumma sono pericoli costanti per la difesa amaranto.

Al minuto 27 la Reggina passa in vantaggio grazie ad un rigore trasformato in modo impeccabile da Nicola Bellomo, il quale spiazza Menegatti, insaccando la sfera all’angolino alto alla sinistra del portiere biancoverde.

Passano pochi minuti, però, e i ragazzi di Scienza trovano il pari, grazie ad un preciso destro di Carriero dai 25 metri che sorprende Guarna, con il pallone che termina sotto il “sette”. Bel gesto tecnico del numero 20 padrone di casa.

SECONDO TEMPO D’ORDINE

La seconda frazione inizia allo stesso modo della prima: con entrambe le squadre alla ricerca della rete del vantaggio.

Grazie al secondo rigore di giornata, la Reggina al minuto 49 passa in vantaggio, con firma del numero 18 Corazza, che vince la personale sfida con “Batman” Jefferson, quest’oggi rimasto a secco di goal.

I successivi 40 minuti di gara sono normale amministrazione per gli ospiti, abili ad arginare le incursioni avversarie che in più di qualche circostanza hanno provato ad impensierire la retroguardia amaranto, che come sottolineato ha ben risposto. Più che positive le prestazioni in fase difensiva dei calabresi, meno quelle di ripartenza, con troppi palloni persi in mezzo al campo in fase di impostazione.

Da segnalare diverse occasioni sprecate in fase offensiva che avrebbero permesso alla Reggina di chiudere definitivamente la gara prima del triplice fischio, e l’espulsione ingenua di Sounas per proteste a gara praticamente conclusa. Bene oggi Enrico Guarna che si mostra abile e reattivo tra i pali ma anche sicuro nelle uscite.

 

Seguici su telegramSeguici su telegram