Reggina-Pisa: ecco quali sono i dubbi di mister Toscano

Nonostante le assenze, per la Reggina le soluzioni alternative non mancano

Partita delicata, difficile e con un solo imperativo per la Reggina: vincere. La classifica senza i tre punti, seppur ancora all'ottava giornata, rischia di diventare pericolosa ed allontanarsi dalla parte bassa è un obbligo. Insieme ai punti da conquistare anche la parte psicologica assume un ruolo rilevante ed è per questo motivo che tornare al successo sarebbe prezioso per tutti.

Reggina con quattro indisponibili ed i dubbi sulle corsie

Con quattro giocatori indisponibili ed un reparto offensivo con gli uomini contati, mister Toscano è alle prese con l'undici da scegliere per iniziare il match. Ha parlato di dubbi il tecnico che riguardano le corsi esterne e l'attacco.

Dato per scontato che tra i pali torni Plizzari e con Rolando fuori causa, l'allenatore amaranto dovrà decidere se riproporre Delprato su quella corsia, oppure iniziare subito con Situm decisamente più offensivo.

Dalla parte opposta c'è un Liotti che quando è in campo la Reggina non perde e soprattutto con i suoi tre gol è in questo momento l'elemento offensivo più pericoloso, da capire se collocando Delprato a destra che spinge poco, si preferisce osare di più dalla parte opposta con Di Chiara.

Dubbio sul partner di Menez

E poi l'attacco. Menez riprenderà il suo posto, Toscano potrebbe valutare un ingresso sin dal primo minuto di Vasic e giocarsi la carta Denis in corso d'opera. Vedremo.