Reggina, Aglietti: 'Spal a ritmi alti. Purtroppo c'è qualche problema dell'ultima ora'

"Incredibile Denis, scalpita per essere dentro, verrà in panchina. Ho in mente dove può giocare Cortinovis"

La Reggina torna al Granillo dopo il pari in trasferta sul campo del Crotone. Un'altra grande favorita sul cammino degli amaranto con mister Aglietti che in conferenza stampa presenta il match contro la Spal:

Molto contento del lavoro del gruppo

"Si sono molto contento di come lavora il gruppo, dell'atteggiamento complessivo dei ragazzi, di come stanno insieme, di tutto lo staff tecnico e sanitario. Ci sono stati carichi elevati, ma l'idea era proprio questa, arrivare alla stagione pronti e chiaramente con ancora diverse cose da migliorare. L'orario del match? Vale per entrambe, come la pioggia, il pallone sgonfio, il vento".

Gli indisponibili e la Spal

"La Spal ricorda la Ternana per lo sviluppo di gioco, giovani interessanti, tengo i ritmi alti e quindi bisogna essere bravi a leggere bene i momenti della partita. Ci sono molte differenze rispetto alla sfida giocata con il Crotone, due avversari completamente differenti, hanno molta gamba e non si deve concedere ripartenze. Dal punto di vista tattico forse dobbiamo modificare qualcosa perchè c'è qualche problema dell'ultima ora, purtroppo. Denis lo porteremo in panchina e scalpita per essere della partita, incredibile il suo entusiasmo, Rivas rientra a pieno regime, purtroppo ci sono problemi per Menez al tendine e questo mi fa riflettere un pò di più sull'undici iniziale. Ogni partita riserva delle difficoltà, una vittoria con la Spal potrebbe dare un senso più significativo alle tre gare fino ad ora giocate".

I tifosi tornano in Curva

"Sono molto contento, anche la squadra attreverso le prestazioni sta alimentando questo entusiasmo. I tifosi prima della gara con il Crotone sono venuti ad incitarci, il fatto che tornino in Curva non può che darci dei vantaggi. Cortinovis secondo me può ricoprire più ruoli, sottopunta, nei due di centrocampo ma deve trovare ritmi di gioco e geometrie, pur avendo intelligenza e gamba per farlo. Lo vedo bene in mezzo al campo, ma ci vuole tempo, un pò alla Pirlo".