Reggina: Taibi e la verità su Rubin. 'Toscano un top player'

"Il pari con il Bari grida ancora vendetta"

All'indomani della vittoria contro la Paganese, è intervenuto a "Passione Amaranto" il DS amaranto Massimo Taibi: "Ci siamo arrabbiati molto perchè ad occhio nudo si vedeva chiaramente che il gol fosse regolare. Più o meno con la stessa dinamica ci era stato dato un gol contro e venivamo da Catania dove non ci è stato concesso un rigore netto e qualche attimo prima ci è stato negato il penalty su cross di Reginaldo. Dopo una serie così per forza di cose ti innervosisci, ma sono stati bravissimi mister Toscano e tutti i giocatori a mantenere la calma e la concentrazione e rientrare nel secondo tempo con grande lucidità.

Questo è davvero un gruppo straordinario, Toscano un top player. Abbiamo superato una piccola crisi riuscendo comunque a fare punti e quel pari con il Bari che ancora grida vendetta. I giocatori seguono alla lettera il proprio allenatore e lo si è visto anche in quel secondo tempo di ieri che, dopo i due episodi, avrebbe potuto portare ad una reazione diverse ed invece il mister è stato bravissimo a toccare le corde giuste.

Rubin? A gennaio abbiamo più volte dichiarato che i 29 giocatori in organico li avremmo tenuti tutti molto volentieri, tranne qualche richiesta specifica dei calciatori meno utilizzati di voler andare via. Vi dico la verità, Matteo non è mai stato sul mercato, lui ha voluto continuare questo suo percorso con la Reggina e noi, sapendo pure delle problematiche di Bresciani, non volevamo privarcene. Rubin oltre ad essere un bravo ragazzo è anche un professionista esemplare. Non si spiegava perchè non riusciva ad essere determinante e dare il suo contributo a questa squadra. Domenica è venuta fuori questa prestazione che arriva dal suo grande impegno in campo e fuori. Sa bene anche lui che è solo l'inizio".