Caso Hospice, Bova e Misefari: "La struttura deve continuare a lavorare"

Alla conferenza stampa Hospice hanno partecipato anche i delegati alla sanità Valerio Misefari e Filippo Bova. Di seguito le loro dichiarazioni

“Le istituzioni locali, il Comune di Reggio Calabria e la Città Metropolitana sono vicini all’Hospice e, soprattutto, sono disposti a continuare con qualsiasi mezzo la battaglia condotta dalla Fondazione Via delle Stelle”.

Queste le parole del delegato metropolitano alla Sanità Filippo Bova.

“Contro la burocrazie ed ogni ristrettezza economica, l’Hospice ha sempre rappresentato un punto di forza della sanità regionale. All’interno di questa struttura il malato è sempre stato al centro dell’attenzione. Questa battaglia dunque merita di essere vinta per lo, i pazienti”. 

Anche Bova, come il presidente Trapani, sottolinea:

“Le forze politiche della città hanno dimostrato grande sensibilità riguardo la condizione dell’Hospice, si sono messe da parte le passerelle e si cerca di lavorare insieme ad una soluzione”. 

Presente alla conferenza stampa a Palazzo San Giorgio anche il delegato alla sanità del comune di Reggio Calabria, Valerio Misefari:

“L’amministrazione comunale, attraverso la mia presenza, vuole dimostrare il suo impegno nella questione Hospice. Il trattamento del malato terminale è qualcosa di straordinario, che coinvolge la psicologia del paziente, della famiglia qualcosa di molto più complesso del trattamento di un paziente che sa di avere una possibilità di guarire.

L’operato dell’hospice è di livello eccellente, con noi o senza di noi, questa struttura deve continuare ad operare e a garantire il lavoro agli operatori. Il personale lo merita veramente. Un messaggio chiaro deve arrivare all’Asp in modo da garantire che un’eccellenza come questa nel territorio reggino non vada persa”.

Seguici su telegramSeguici su telegram