Reggio - Segretario PD, Morabito-Nucera i nomi in lizza. Falcomatà a bocca asciutta?

L'asse Irto-Romeo si gioca la carta 'Morabito', figlio di Pino. Ma c'è ancora da aspettare tra nuovi nomi per la città e contestazioni in corso

Tensione PD.

Le trattative delle ultime 48 ore riguardanti la nuova segreteria provinciale del Partito Democratico di Reggio Calabria non sono state certo caratterizzate da serenità e unità di intenti.

Al contrario, non c'è alcun accordo che punta ad una proposta condivisa da tutti e così il PD appare, anche in questa occasione, diviso e frammentato. Con picchi di tensione piuttosto alti.

Le due aree vedono da un lato il sindaco sospeso Giuseppe Falcomatà, che ha tentato di proporre il suo candidato provinciale con idee alquanto discutibili. Prima Stefano Perri, suo portavoce prima della sentenza Miramare, poi Giovanni Muraca, anche lui, come l'avv. Falcomatà, condannato per abuso d'ufficio.

Dall'altra parte l'asse Irto-Romeo propone il giovane avvocato Antonio Morabito, che appartiene ad una storica famiglia democrat cittadina.

Morabito o Nucera? Si attende il congresso

Bocciate categoricamente le due proposte di Falcomatà, secondo quanto raccolto da CityNow, rimane in campo ad oggi l'altra proposta, quella di Giovanni Nucera, ex consigliere regionale.

La fase di presentazione delle candidature si è ormai conclusa, adesso si passa alla fase di costruzione delle liste per poi attendere il congresso del 17 e 18 febbraio e far decidere agli iscritti il nome del segretario provinciale.

Nodo contestazioni e segreteria cittadina. E' sfida Bonforte-Minniti

Secondo quanto si apprende inoltre ci sarebbero alcune contestazioni in corso rispetto alle firme presentate per la candidatura di Giovanni Nucera.

Per quanto riguarda invece il referente in città, l'asse Irto-Romeo ha candidato la giovane di Catona Valeria Bonforte. A questo nome si accosta e si contrappone quello di Giovanni Minniti, ex assessore comunale, proposto da Giuseppe Falcomatà.

Non rimane dunque che prender atto dell'ennesimo tentativo, fallito, di ricostruire rapporti ormai incrinati tra Falcomatà e gli altri rappresentanti del PD, primo fra tutti il neo segretario regionale Nicola Irto.

Solo tra una decina di giorni conosceremo il nome del nuovo segretario provinciale.