Reggio - Il quartiere di Tremulini senz'acqua da giorni: l'appello di una cittadina

La carenza di acqua, in queste giornate estive grava ancora di più sulle condizioni di salute dei cittadini. Riceviamo e pubblichiamo la riflessione di una cittadina di Tremulini

Riceviamo e pubblichiamo la riflessione di una cittadina del quartiere Tremulini. La carenza di acqua, in queste giornate estive grava ancora di più sulle condizioni di salute dei cittadini.

“Se come dice un detto “Il buongiorno si vede dal mattino”, sarà l’ennesima (la quarta) giornata senza acqua. Dire che sono una cittadina indignata credo sia ormai superfluo; nessuno sarebbe felice di vivere in una città in cui un servizio primario e necessario come l’acqua venga interrotto per più giorni, a qualsiasi ora della giornata e senza preavviso non dando così, la possibilità ai cittadini di usufruirne.

Bottiglie da riempire e secchi ormai semi vuoti, fanno da ingresso nei bagni della zona Tremulini che si rivede , ancora dopo decenni, protagonista involontaria di questa grave situazione.

“Ancora nulla? Nessun segnale?” 

Queste le classiche domande tra vicini, impegnati inoltre a ricercare  una spiegazione (ancora ignota) che dia una giustificazione a questa mancanza.  Non so quanto questo mio sfogo possa essere d’aiuto nel risolvimento di questo disagio idrico, ma credo nel potere della parola. Della divulgazione d’informazione. Mi auguro che chi di competenza possa leggere queste poche righe ma che soprattutto intervenga per dar fine ad una “paura” che i reggini si ritrovano ad affrontare giornalmente nell’aprire un rubinetto“.

Stefania Rizzica

Seguici su telegramSeguici su telegram