Reggio, integrazione tra Museo e contesto urbano, la Soprintendenza convoca la Conferenza dei servizi

Il progetto da 5 milioni interesserà l’area di Piazza De Nava. Ora Enti e Amministrazioni interessate dovranno determinarsi

È stata finalmente indetta la Conferenza dei Servizi decisoria relativa all’approvazione del progetto definitivo di Restauro e riqualificazione per l'integrazione tra il Museo Archeologico Nazionale ed il contesto urbano.

A darne notizia è l’architetto Roberta Filocamo, Funzionario della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Reggio Calabria e la provincia di Vibo Valentia, nella sua qualità di Responsabile unico del procedimento e in nome e per conto del Segretariato regionale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali per la Calabria (cd. “Amministrazione procedente”).

Un progetto da 5 milioni

Come si ricorderà il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo con Decreto Ministeriale n. 429 del 29 settembre 2017 ha approvato il Piano degli interventi finanziati a valere sui Fondi rinvenienti dalla programmazione 2007-13 (Annualità 2017) e nello stesso ha individuato l'intervento, denominato "Reggio Calabria - Piazza De Nava: Restauro e riqualificazione per l'integrazione tra il Museo Archeologico Nazionale ed il contesto urbano", con una dotazione economica di 5 milioni di euro.

L’intervento che ricade nelle aree di proprietà del Comune di Reggio Calabria coinvolgerà Piazza De Nava, Piazzetta Corrado Alvaro, Via Saverio Vollaro, Via Domenico Romeo, Via Demetrio Tripepi, e il Corso Garibaldi nell’area antistante il Museo archeologico e Piazza De Nava.

Il progetto di fattibilità tecnico economica dell'intervento era stato approvato con Decreto del Direttore del Segretariato Regionale del MiBACT per la Calabria nel marzo del 2019 e solo nel giugno del 2020, a seguito di procedura aperta espletata da Invitalia Spa, centrale di committenza del MiBACT, è stato sottoscritto il contratto di affidamento dei servizi di ingegneria ed architettura con l'RTP Microscape Architecture Urban Design Architetti Associati (capogruppo mandataria) - Nuvola B architetti associati, Ing. Stefano Cumbo; Restauratore B.C. Lorenzo Lanciani (mandanti) riguardante la redazione del progetto definitivo ed esecutivo dell'opera, compreso il coordinamento della sicurezza e la successiva direzione operativa strutturale e impiantistica in fase di esecuzione.

La progettazione definitiva per la realizzazione dell’intervento è stata invece acquisito agli atti di Ufficio tra il 14 e il 28 dicembre scorsi.

Tempi e modi della Conferenza dei servizi

Nel caso di specie è prevista l'indizione di una Conferenza di Servizi per l'esame dei diversi interessi pubblici sottesi alla realizzazione dell'intervento e l'acquisizione dei pareri di competenza. E la conclusione positiva del procedimento è subordinata all'acquisizione di più pareri, intese, concerti, nulla osta o altri atti di assenso, resi dalle Amministrazioni o Enti o da eventuali gestori di beni o servizi pubblici se direttamente interessati. D’altra parte la documentazione utile per lo svolgimento dell’istruttoria è disponibile presso la sede istituzionale del Segretariato regionale a Roccelletta di Borgia, ma anche nella sede distaccata di Reggio in via Fata Morgana 7.

L’indizione della Conferenza dei servizi torna utile per la fissazione di una sorta di cronoprogramma e fissa in 15 giorni, dalla data dell’indizione della Conferenza di servizi (scadenza 6 Marzo 2021) il termine perentorio entro il quale le Amministrazioni coinvolte possono richiedere integrazioni documentali o chiarimenti. È inoltre fissato in 60 giorni (ovvero entro il 20 aprile 2021) il termine perentorio entro il quale le Amministrazioni coinvolte devono rendere le proprie determinazioni.

Ogni Amministrazione convocata è tenuta a partecipare tramite un unico rappresentante legittimato, dall'organo competente, ad esprimere in modo vincolante la volontà dell'Amministrazione su tutte le decisioni di competenza della stessa. La modalità asincrona con cui è stata convocata la Conferenza non lascia spazio a riunioni con l’Amministrazione procedente, il che aiuterebbe, nelle intenzioni, a non allungare i tempi.

Ma qualora la Conferenza di Servizi in modalità asincrona non dovesse risultare risolutiva, l'eventuale riunione in modalità sincrona si terrà presso la sede del Segretariato Regionale presso il Parco archeologico di Scolacium di Roccelletta di Borgia non più tardi del 15 aprile prossimo.