Reggio, l'Urbanistica comunale sempre più smart

L’Assessore Cama ha manifestato profonda soddisfazione per l’adozione del provvedimento

Su proposta dell’Assessore all’Urbanistica Mariangela Cama, la Giunta Comunale ha varato importanti indirizzi operativi sulle modalità di gestione e controllo dei processi di digitalizzazione delle istanze per l’attività edilizia privata.

L’Assessore Cama ha manifestato profonda soddisfazione per l’adozione del provvedimento in quanto – ha dichiarato – “è il risultato della fattiva collaborazione avviata con gli Ordini professionali con i quali l’Amministrazione Falcomatà ha interloquito fattivamente in più occasioni. Ed è proprio a seguito di approfondite valutazioni che sono state recepite le richieste avanzate e rimaste a lungo disattese, come l’immediato adeguamento ed aggiornamento della modulistica unificata e standardizzata alla normativa nazionale e regionale con la previsione, tra l’altro, dell’implementazione, nella piattaforma dedicata, dei procedimenti abilitativi in forma telematica, tra cui il Permesso di Costruire, le Segnalazioni di Inizio Attività (S.C.I.A.) e la Segnalazione Certificata di Inizio Attività alternativa al permesso di costruire”.

Lo Sportello Unico per l’Edilizia costituisce l’unico punto di accesso per il privato interessato per tutte le vicende amministrative riguardanti il titolo abilitativo e l’intervento edilizio, con modalità telematica cura tutti i rapporti fra privato, amministrazione e eventuali altre amministrazioni tenute a pronunciarsi in ordine all’intervento edilizio oggetto della richiesta di permesso o di segnalazione certificata di inizio attività.

Il processo di digitalizzazione dello Sportello Unico per l’Edilizia (SUE) rappresenta quindi una significativa innovazione ed uno strumento di velocizzazione per le procedure amministrative burocratiche nei rapporti tra la pubblica amministrazione ed il privato. Un obiettivo che rientra tra gli interventi previsti dal Progetto “Amministrazione Digitale”, nell’ambito del Piano Operativo Pon Metro Asse 1 “Agenda digitale”, curato dall’Assessore alla Smart City Giuseppe Marino, che ha espresso piena soddisfazione per l’importante risultato raggiunto inserendolo nel più complessivo percorso di semplificazione e digitalizzazione delle procedure amministrative avviato dall’Amministrazione comunale reggina in questi ultimi anni.

Al fine di assicurare il rispetto dei termini dei procedimenti in materia edilizia previsti dalla legge, la trasparenza dell’attività tecnico amministrativa, il trattamento omogeneo dei soggetti coinvolti ed un’opportuna razionalizzazione dei controlli dell’attività edilizia, l’Amministrazione comunale reggina, ha fornito quindi gli indirizzi operativi per la definizione delle modalità di svolgimento dei controlli.

In particolare, a partire dal prossimo 1 ottobre, i controlli saranno svolti secondo il criterio di un sorteggio a campione, effettuato mediante l’ausilio di uno specifico programma informatico basato su un criterio di scelta casuale, elaborato dal soggetto attuatore Hermes Servizi Metropolitani. Nello specifico le nuove modalità di verifica prevedono per i procedimenti inerenti la “Comunicazione Inizio Lavori Asseverata (CILA)”, la “Segnalazione Certificata per l’Agibilità (SCA)”, un primo sorteggio a campione, a cadenza mensile, nella misura del 10% delle pratiche edilizie acquisite agli atti del Comune, per verifiche di tipo “formale”, e un successivo sorteggio a campione a cadenza trimestrale, nella misura del 20%, delle pratiche edilizie oggetto di “Comunicazione di fine lavori”, agli atti del Comune, per verifiche “di merito”.

Seguici su telegramSeguici su telegram