Reggio, presto nelle sale cinematografiche 'Sandrino - Il Film'

Non sentirete nominare mafia, 'ndrangheta o sequestri. Abbiamo puntato solo ad evidenziare le eccellenze e le bellezze della nostra terra

Nella mattinata odierna, a Reggio Calabria, presso il locale “Birri Basta”, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione de: “Sandrino – Il Film”.

A distanza di due mesi dallo “stop alle riprese”, hanno presentato la pellicola il protagonista del film: Pasquale Caprì ed i co-protagonisti: Benvenuto Marra e Giorgio Casella.

Sarà il primo film a tinte comiche girato interamente a Reggio e provincia. Le riprese sono state effettuate da Gennaio ad Aprile. La produzione è caratterizzata dall’assenza di parole e di concetti anche solo vicini a mafia, ndrangheta e sequestri. Nel film si evidenzieranno le note positive e belle del nostro territorio.

Inizialmente ha preso la parola il protagonista Pasquale Caprì:È stata una bella esperienza, abbiamo concluso la parte dedicata alle riprese. Sarà disponibile in autunno. Il personaggio Sandrino rappresenta una parte del carattere presente in ogni persona: non ignorante, ma diversamente acculturato. Non rozzo, ma diversamente fine.”

In seguito è intervenuto Benvenuto Marra: “Ringraziamo tutti gli sponsor. Sono contento e soddisfatto del lavoro svolto. Una caratteristica importante del film è quella che abbiamo coinvolto tantissime persone reggine. Sarà una grande promozione del territorio. Abbiamo scelto di non parlare di mafia e quant’altro, la nostra priorità è stata quella di evidenziare tutte le positività. Il mio è un ruolo ‘serioso’ all’interno del film.”

Ha concluso Giorgio Casella: “È stato un film divertente anche e soprattutto sul set. Il mio è un personaggio particolare, fare lo zio ‘strano’ di Sandrino non è facile.”

Ha presenziato alla conferenza stampa anche il Sindaco di Santo Stefano d’Aspromonte, Francesco Malara: “Tutto nasce da una proposta di Pasquale Caprì che ho accettato ben volentieri ed immediatamente. Il messaggio che verra passato è la cosa più importante: la positività della Calabria.”

Seguici su telegramSeguici su telegram