Il doppio ex Rocco De Marco esalta i tifosi della Reggina e si schiera

Esperienza indimenticabile per l'esterno amaranto, rimasto legatissimo alla città

Due stagioni con la maglia della Reggina, 69 le presenze e 3 le reti. Rocco De Marco, l'esterno della squadra amaranto alla fine degli anni 80 con la Reggina ha sfiorato la serie A persa in occasione dello spareggio con la Cremonese e l'anno dopo con Bolchi insieme ai suoi compagni ha per lungo tempo cullato il sogno promozione, poi crollato nella seconda parte della stagione. E' intervenuto a Reggina Tv e tra gli argomenti discussi, il giocatore si è voluto soffermare sul tifoso amaranto:

Tifosi della Reggina straordinari

"Ho girato tante squadre, ma solo la Reggina mi è rimasta nel cuore. Ho tanti amici a Reggio con i quali continuo a sentirmi ed anche quando parla dei tempi passati con mia moglie, solo nel momento in cui si tocca l'argomento Reggina mi viene il magone. Tifosi straordinari che ti facevano sentire importante non solo allo stadio, ma anche quando ti incontravano per strada, si viveva come in una grande famiglia. Li trovavamo ovunque, in casa erano la nostra spinta, in trasferta non ci hanno mai lasciati soli".

Spareggio maledetto. Tifo Reggina

"Maledetto quello spareggio, con tutta quella gente che ci sosteneva, impossibile dimenticare. La Cremonese puntava ad arrivare ai rigori, noi volevamo vincerla e con Mariotto sul finale abbiamo sfiorato il gol. Se fosse entrata quella palla. Oggi Reggina e Parma si trovano nuovamente di fronte. Il Parma è una corazzata, retrocessa dalla serie A e che punta all'immediata risalita. Ma nel calcio non contano i valori sulla carta e quindi tutto può accadere. Inutile dire per chi tifo..."