Cessione Sarao, ag. Tateo: 'Il mal di pancia di Taibi? Con un Maalox gli passa...'

"La Reggina ci aveva promesso altro, poi è stato messo fuori"

Uno dei trasferimenti più lunghi per l'attesa nella scelta che in un determinato momento ha creato anche nervosismo in casa Reggina. Adesso Manuel Sarao è un nuovo giocatore del Catania, lo presenta il suo agente Giovanni Tateo ai microfoni del Cataniasta.eu: “Penso sia un‘opportnutà sia per il ragazzo che per il Catania. È all’apice della sua maturità calcistica, tant’è che lo scorso anno era stato preso dalla Reggina per le sue qualità per la seconda metà di campionato. Per il suo fisico è un giocatore molto mobile: ha la stazza da prima punta, ma le movenze da seconda punta. È un attaccante molto completo: lo ha voluto fortemente Raffaele.

Il mal di pancia di Taibi? Con un Maalox gli passa… d’altronde anche il ragazzo con la Reggina era rimasto deluso perché era stato preso nel mercato di gennaio in funzione di una permanenza in Serie B. Questo ci era stato anticipato prima di trasferirsi a Reggio: così non è stato perché è stato messo fuori, come altri giocatori. Abbiamo accettato le scelte perché il mercato ti impone di affrontare delle scelte, così come è stata una scelta quella di preferire Catania al Catanzaro. Addirittura il ragazzo era stato chiamato dal mister del Catanzaro, ma avevamo già raggiunto un accordo con il club rossazzurro per Rosaia e Sarao. Poi abbiamo combattuto con questa situazione, con una squadra che ci faceva da ostacolo (la Reggina ndr), ma l’obiettivo nostro è sempre stato quello di trasferirci al Catania.”