Scilla, la celebre festa di San Rocco è salva: "trionfino" e fuochi d'artificio confermati

Una festa attesa da tutta la provincia, con lo spettacolo finale dei fuochi pirotecnici che vede Scilla 'invasa' da migliaia di presenze, si farà come da tradizione

Niente paura, fuochi d'artificio e 'trionfino' della festa di San Rocco di Scilla si faranno. La conferma arriva dalla neonata Associazione 'Commercianti Scillesi', costituitasi lo scorso giugno.

Laura Bellantoni, presidente dell'associazione, ai microfoni di CityNow racconta dell'iniziativa nata in sinergia con l'amministrazione scillese.

"I commissari comunali ci hanno contattato nelle scorse settimane, manifestando le risorse economiche limitate relative alla Festa di San Rocco. Dopo un confronto con i soci del direttivo, abbiamo deciso di offrire un contributo e collaborare con i commissari per la piena riuscita dell'evento", dichiara la presidente di 'Commissari Scillesi'.

Una festa attesa da tutta la provincia, con lo spettacolo finale dei fuochi pirotecnici che vede Scilla 'invasa' da migliaia di presenze, si farà quindi come da tradizione.

Il "trionfino" in piazza attorno alle 21, con San Rocco che corre sotto i fuochi e portato in processione per il paese di Scilla. Successivamente, i fuochi d'artificio dalla spiaggia. L'appuntamento immancabile è per domenica 18 agosto.

Laura Bellantoni racconta dei primi mesi vissuti dalla neonata associazione, subito attiva e determinante per assicurare la piena riuscita della Festa di San Rocco.

"Hanno già aderito circa 40 attività del nostro comune. Siamo appena partiti, ancora non siamo a pieno regime.  Ringrazio tutti i soci per l'aiuto e il supporto, in particolare il vice presidente Enrico Pescatore e il segretario Peter Giordano".

Seguici su telegramSeguici su telegram