Reggina: le ingenuità si pagano. Un modesto Monza piega gli amaranto 1-0

Termina 1-0 per la squadra allenata da Brocchi il match dell'U-Power Stadium. Reggina che paga le ingenuità e l'imprecisione.

Sul terreno di gioco dell'U-Power Stadium di Monza, i padroni di casa guidati dal tecnico Brocchi, hanno ospitato la Reggina allenata da Domenico Toscano. Il match, valido per la nona giornata del campionato di Serie BKT ha avuto inizio alle ore 16.00.

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Monza (4-3-1-2): Lamanna; Donati, Bellusci, Paletta, Carlos Augusto; Frattesi, Barberis, D'Errico; Boateng; Gytkaer, Mota Carvalho. A disposizione: Di Gregorio, Fossati, Bettella, Scaglia, Barillà, Armellino, Maric, Colpani, Sampirisi, Lepore, Marin, Machin. Allenatore: Brocchi.

Reggina (3-5-2): Plizzari; Delprato, Cionek, Rossi; Situm, Bianchi, De Rose, Folorunsho, Di Chiara; Bellomo, Lafferty. A disposizione: Farroni, Guarna, Gasparetto, Liotti, Loiacono, Peli, Stvaropoulos, Marcucci, Mastour, Rivas, Denis. Allenatore: Toscano.

Arbitro: Ivan Robilotta di Sala Consilina
Assistenti: Daisuke Emanuele Yoshikawa di Roma 1 e Francesco Di Monte di Chieti.
Quarto ufficiale: Lorenzo Illuzzi di Molfetta.

PRIMO TEMPO

Il primo squillo della arriva con un destro di Barberis. La sua conclusione, dall'interno dell'area di rigore, termina debole tra le braccia di Plizzari abile ad allungarsi alla sua destra.

Un minuto dopo ci hanno provato D'Errico prima con un destro ben ribattuto da Delprato, e Boateng dopo con un colpo di testa che parte debole all'indirizzo dell'estremo difensore amaranto.

Meglio la Reggina nei minuti successivi; la squadra di Toscano ha tenuto in mano bene il pallino del gioco, seppur arrivando poche volte al tiro.

Al diciassettesimo ci ha provato Bianchi dai 20 metri: il tiro, di controbalzo, è terminato però alto.

Un minuto dopo brivido sulla schiena di Plizzari: D'Errico crossa all'indirizzo di Gytkaer, che di testa sfiora il palo della porta difesa da Plizzari.

Al minuto numero 25 ci ha provato Situm con una strana girata di petto su cross di Bianchi. Tiro debole.

Al ventottesimo minuto, il numero dieci amaranto Bellomo, ha provato con il destro a servire Lafferty dal lato corto destro dell'area di rigore. Troppo forte il filtrante e pallone sul fondo.

Tre minuti dopo la mezz'ora ha provato a colpire Lafferty. Il suo mancino al volo, a seguito di un cross di Bianchi, è terminato tra le braccia di Lamanna.

Al quarantesimo ha provato a sorprendere Plizzari il numero 47 Mota. La sua conclusione, ti testa, è terminata larga.

Termina dopo tre minuti di recupero il primo tempo di una gara equilibrata.

SECONDO TEMPO

La ripresa ha inizio in modo nero per la Reggina. Fallo di Folorunhso, doppio giallo e cartellino rosso.

Al minuto numero 54 i padroni di casa passano in vantaggio con Mota. Il numero 47 vince il duello con Delprato e schiaccia, di testa, alle spalle di un incolpevole Plizzari.

Al minuto 57 Plizzari è bravissimo a negare a Boateng la rete dal dischetto. Il portiere ex Milan ha intuito il lato scelto dal calciatore ex Barcellona e distendendosi, ha mandato in angolo la sfera.

Al minuto 63 Carlos Augusto ha sfiorato il gran gol. Da posizione defilata, con il mancino, ha centrato la traversa. La sfera poi si è persa a lato. Il tiro cross si è trasformato in un tentativo decisamente insidioso.

Al sessantasettesimo ancora Prince con il destro. Da posizione ottimale, il numero 7, non ha centrato la porta.

Al minuto ottantacinque Colpani ha trovato di fronte a se un deciso Plizzari. Il portiere, in uscita, ha negato la rete del raddoppio al Monza a tu per tu.

La Reggina paga imprecisione e poca convinzione. Denis, a tre dal termine, sbaglia un tocco facile all'indirizzo di Rivas in superiorità numerica.

Termina dopo 4 minuti di recupero la gara tra Monza e Reggina. Vincono i padroni di casa. Amaranto ancoraKO.