Reggio, l'ass. Nucera: 'Importanti misure per il supporto alle persone in difficoltà'

Gara per l'unità di strada per un ammontare e lun bando per il servizio residenziale. L'assessore Nucera: 'Non ci siamo dimenticati di chi è in difficoltà'

Si sono concluse le procedure attraverso la pubblicazione del bando sulla piattaforma Me.P.A. e sono state assegnate le gare per i servizi di unità di strada per persone senza fissa dimora e di gestione e realizzazione del programma di interventi per l'attuazione del SIA/REI e RDC - sostegno per l'inclusione attiva.

"Si tratta di due misure importanti -spiega Lucia Anita Nucera Assessore alle Politiche Sociali del comune di Reggio Calabria- che consentiranno il primo di dare un supporto concreto alle persone che vivono per strada. Grazie all'assegnazione della gara, infatti, saranno messi a disposizione  dei pulmini che gireranno per la città al fine di individuare ed intervenire sulle diverse situazioni problematiche.

Avevo già detto in precedenza che nessuno si è dimenticato dei senza fissa dimora, anzi due schede delle politiche sociali dei fondi del Pon Metro sono stati messi a  disposizione, una riguarda appunto la gara per l'unità di strada per un ammontare di 383mila euro, e l'altra è un bando per il servizio residenziale per un totale di 299 mila euro.

Non dimentichiamo, però, che si tratta di persone che hanno fatto una scelta di vita. Abbiamo fatto, come amministrazione, diversi interventi a sostegno dei senza fissa dimora e continuiamo nel solco tracciato di risoluzione delle problematiche con interventi inclusivi".

I servizi rientrano nell'ambito del PON inclusione -FSE programmazione 2014/2020 quello sull'inclusione e Pon Metro 2014/2020 -Asse III il servizio di unità di strada.

"Il secondo intervento -prosegue Lucia Nucera-  consentirà di potenziare gli interventi a sostegno dell'inclusione attiva e di operare ad ampio raggio su tutto il territorio".

Con questo affidamento si vuole dare prosecuzione alle attività di rafforzamento dei servizi sociali al fine di garantire tra l' altro,  la continuità della presa in carico ai nuclei familiari in stato di disagio sociale ed economico.

Il progetto è  finalizzato a rafforzare le misure attive di accompagnamento dei Nuclei Familiari Beneficiari (NFB) del SIA/REI e oggi RDC (reddito di cittadinanza), per consentire di godere di supporti finalizzati al contrasto alla povertà secondo una duplice componente: la componente passiva  riferita al sussidio economico erogato al NFB direttamente dall'INPS in forma di Carta Acquisti e utilizzabile per spese determinate e la componente attiva,  riferita alla fornitura di servizi e prestazioni aggiuntive, erogati dal comune di Reggio Calabria in rete con altre amministrazioni competenti, attivabili a seguito di sottoscrizione del progetto di presa in carico personalizzato per l'inclusione sociale e lavorativa. Il progetto intende, pertanto, favorire lo sviluppo del servizio di segretariato sociale professionale presso i  quattro Poli territoriali valorizzando, in particolar modo, le funzioni di valutazione del bisogno e analisi della domanda.

Lucia Nucera conclude:

"Nello specifico si intende costruire un sistema sempre più integrato in grado di informare, orientare, accogliere e sostenere le molteplici istanze dei cittadini che si rivolgono ai Servizi Sociali, rafforzando:Il punto di accesso ai Servizi sociali territoriali quale snodo di accesso  al sistema degli interventi; l'attivazione di percorsi, in una logica di una presa in carico multidisciplinare, garantendo la costituzione dell'équipe che facilita la visione globale del nucleo e la progettualità condivisa con il beneficiario stesso per facilitare nel minor tempo possibile la fuoriuscita dal circuito della fragilità e dallo stato di bisogno attraverso il consolidamento e la costituzione di una rete sociale territoriale capace di evitare le frammentazione degli interventi; la messa a disposizione di figure professionali per la realizzazione degli interventi".