Questione Avr, scontro Errante - Falcomatà: "Altri avrebbero il diritto di lamentarsi"

Come Cambia la Città”, iniziativa promossa dall'Amministrazione comunale per raccontare le trasformazioni e i percorsi di pianificazione civica in atto, ha creato non poche tensione al Teatro Cilea, nel pomeriggio di ieri, lunedì 28 ottobre.

Durante la manifestazione, si è discusso anche del caso Avr che tanto sta facendo discutere negli ultimi tempi.

Antonello Errante, dipendente dell'azienda, ha affrontato a muso duro il sindaco Falcomatà rivendicando le spettanze arretrate di tre mesi dei dipendenti Avr. Il sindaco ha spiegato che già da oggi, in luoghi più idonei, incontrerà i dipendenti illustrando problematiche e possibili soluzioni. Secondo quanto affermato al Teatro Cilea "il mese di ottobre è particolarmente impegnativo per le casse del comune. Troppe le spese rispetto alle entrate esigue".

Il problema Avr dovrebbe trovare presto una soluzione anche perchè non è nuova la voce secondo cui il comune punti, in un futuro abbastanza vicino, all'internazionalizzazione dei servizi con una società in House dedicata alla raccolta dei rifiuti in modo da ottimizzare l'intero ciclo e fornire alla città un servizio efficiente.

Nel corso del dibattito il sindaco ha affermato:

"Ci sarebbero tanti dipendenti in città che avrebbero ragione a protestare. Penso a Castore, le cooperative sociali, gli asili nido, professionisti".