Reggio, il GOM ha una nuova Sala Parto ultra tecnologica - VIDEO

Si chiama Sala Venere ed è stata creata per accogliere al meglio le donne che affrontano il parto fisiologico, ovvero a basso rischio ostetrico.

La nuova Sala Parto del Grande Ospedale Metropolitano è interamente dedicata all'ostetrica, nei nuovi ambienti la medicalizzazione dovrebbe essere ridotta al minimo.

"La nuova sala ha al suo interno una vasca con la cromoterapia e una liana per far assumere alla paziente tutte le posizioni antalgiche possibili ed un'altra liana per le fasi finali del parto non in acqua ed infine un lettino di sala parto ultra tecnologico perchè in qualsiasi lettino può essere trasformato in un letto chirurgico e tecnicamente si può effettuare un cesareo a 'tempo zero'".

Ai microfoni di CityNow il dottore Stefano Palomba, primario del Reparto di Ostetricia e Ginecologia ha spiegato i dettagli della nuova Sala Parto.

"Sullo sfondo abbiamo poi uno dei panorami mozzafiato del territorio reggino, con Scilla ed il suo Castello Ruffo per trasmettere serenità e tranquillità alle nostre pazienti".