Villa, amministrazione peggiore di sempre? Richichi: 'Guida della città salda e solida'

'La guida della città è salda e solida', la risposta dell'amministrazione comunale alle critiche ricevute dal PD

I consiglieri di maggioranza del centrodestra villese stigmatizzano i toni e gli attacchi del portavoce del PD cittadino che ha etichettato l'amministrazione come una delle peggiori di sempre.

IL CONTRATTACCO DELL'AMMINISTRAZIONE VILLESE

"L'attacco ingiustificato è proseguito in aula con argomentazioni di basso livello che denotano come il Partito Democratico abbia ormai perso la bussola del buonsenso istituzionale - scrive in una nota l'amministrazione - È inaccettabile ricevere lezioni di buon amministrazione e di politica da chi ancora a distanza di 12 anni dalla catastrofica esperienza dell'ultima amministrazione di centrosinistra non è riuscito a ricomporre i cocci di una rottura insanabile.

Soprattutto negli esponenti consiliari si nota un disturbo bipolare politico che li porta prima a chiedere una riunione urgente sui tributi e poi a non prendervi parte, nonostante siano stati convocati il 21 novembre per una riunione del successivo 26 novembre, che li determina prima a collaborare in sede di riunione della Commissione Piano Strategico, magari solo per prendere parte alla riunione con il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, e poi li spinge ad attacchi fuori luogo, carichi di violenza e livore nel consiglio comunale successivo solo di pochi minuti, magari forse per qualche secondo di celebrità in diretta streaming".

IL COMUNE AVVERTE: L'OPPOSIZIONE SIA PIU' RESPONSABILE

Il momento che la Città sta affrontando richiederebbe invece un'opposizione responsabile che collabori sui grandi temi e non speculi quotidianamente sui disservizi che spesso non dipendono neanche dal Comune come nel caso dei rifiuti dove la colpa è tutta da ricercare nella disorganizzazione e nell'incapacità della Città Metropolitana, guarda caso a guida PD.

Da ultimo e non per importanza preme sottolineare come la mancata inclusione della Città di Villa San Giovanni nel tavolo al Mit sull'attraversamento stabile dello stretto sia da addebitare all'insipienza politica di un governo a guida PD e Cinquestelle che ha voluto strutturare il tavolo di interlocuzione ad arte proprio per escludere il centrodestra, salvo poi fare dietrofront di fronte all'energica protesta del Sindaco f.f. Richichi che ha ottenuto un grande successo politico magari non paragonabile alle precedenti amministrazioni ma di sicuro spessore istituzionale e di notevole importanza politica.

La guida della Città, rassicuriamo il buon Musolino, è salda e solida e finora, magari in sordina e senza enfasi, magari anche senza il favore della stampa di parte, ha ottenuto risultati che le tanto decantate precedenti amministrazioni di centrosinistra di fatto non hanno ottenuto. Noi andiamo avanti per il bene della Città voi, se riuscite, fate altrettanto!