A.I.Par.C. assegna il 'Premio Demetra 2020': personaggi illustri e spettacolo al circolo 'Rocco Polimeni'

Una serata ricca di spunti culturali, caratterizzata anche da momenti di piacevole intrattenimento

La serata dedicata al Premio Demetra 2020 svoltasi al al Circolo del Tennis Rocco Polimeni ha lasciato il segno. La certosina organizzazione della promotrice dell'evento, professoressa Irene Tripodi, in qualità di Presidente Nazionale AIParC, ha visto protagonisti importanti personaggi illustri ai quali è stato conferito un riconoscimento per ogni area di cui l'Associazione Italiana Parchi Culturali si occupa.

L'evento è stato presentato da una coppia tanto inedita quanto conosciuta, Carlo Arnese e Marilena Alescio che hanno scandito i momenti, nel pieno rispetto delle misure anticovid, alternando fasi di intrattenimento e di riflessione da parte degli insigniti, da evidenziare il sentito e commosso ricordo del professore Petrolino.

Lo spettacolo è stato arricchito dall'Orchestra Corde Libere del Maestro Alessandro Calcaramo, dalla musica del Maestro Francesco Ammendolia e dal ballo del Centro Studio Danza della Prof. ssa Gabriella Cutrupi, oltre al Tango e la Milonga di Tiziana De Marco e Riccardo Falduto, coadiuvati dal servizio hostess di Patrizia Manduci e dalle acconciature curate da Gianni Sorci.

Il presidente, professore Giuseppe Caridi del Comitato Scientifico A.I.Par.c e la giuria composta da Maria Luisa Neri (Dipartim. Cultura), Salvatore Timpano (Dipartim. Arte), Antonio Squillace (Dipartim. Comunicazione), Giuseppe Morabito (Legalità), Mirella Mafrici (Dipartim. Storia), Achille Concerto (Dipartim. Scienza), Tonino Raffa (Informazione, Giornalismo, Editoria) hanno dunque selezionato le personalità illustri che lavorano con abnegazione e successo nei propri campi di appartenenza.

Per l’edizione 2020, la Giuria ha attribuito il premio Demetra a Salvatore Patamia (Archeologo); Natino Chirico (Arte sez. Pittura); Nicola Petrolino (Cultura sez. Cinema); Luca Desiato (Cultura, sez. Letteratura); Enzo Romeo (Informazione sez. Giornalismo); Maurizio Vallone (Legalità); Massimo Martino (Scienza Sez. Medicina); Guido Pescosolido (Storia). All'interno del Premio Demetra 2020 la Commissione giudicante ha istituito un riconoscimento di merito conferito alla giornalista reggina Cristina Cortese per l’ambito Comunicazione, per come ha trattato il difficile momento del covid offrendo notizie mantenendo l'umanità e la sobrietà necessarie per informare i cittadini.

Il comune denominatore che ha caratterizzato sia le motivazioni che le dichiarazioni di chi ha ricevuto il premio, sono state l'identità, l'umanità, il legame con la terra, il lavoro di squadra, fattori determinanti per il successo in qualsiasi settore, necessari per emergere ovunque a maggior ragione in un territorio difficile ma allo stesso tempo dove le opportunità ci sono, è necessario individuarle, conoscerle e sicuramente credere perché i progetti si trasformino in realtà.